(AUTORE STEFANO CHERUBINI)

Podismo

Staffetta di Canapone

12 Luglio 2017

Video del percorso della Staffetta di Canapone

 

 

Un ripasso veloce al percorso

VARIE CICLISMO

PODISMO

    21 GIUGNO 2017 Per come siamo abituati noi podisti, sembrerebbe molto presto inscriversi alla PMRR Parco della Maremma Run Race, ma non è così. Infatti gli organizzatori del Trail Parco della Maremma hanno deciso quest'anno di inserire nella manifestazione che si terrà il prossimo 1 ottobre una gara podistica adatta anche agli stradisti del CORRI NELLA MAREMMA, infatti quest'ultima è stata inserita nel calendario del trofeo 2017 con lo scopo di far conoscere il territorio del Parco dell'Uccellina e le sue emergenze naturalistche-ambientali. Il percorso che si sviluppa per i primi 6 km su strada asfaltata con profilo vallonato fino ad arrivare alla zona Uliveto, passando da Pratini, dal 6° km si inserisce in un sentiero interno alla macchia mediterranea che in tre chilometri sviluppa circa 200 metri di dislivello positivo fino ad arrivare a San Rabano (bellissima torre medioevale) da quest'ultima intercetta una strada bianca, tutta in discesa, fino ad arrivare al Cimitero di Alberese e da li all'arrivo in paese. Stupenda gara immersa in un ambiente magnifico che più rappresenta il nostro territorio. Le iscrizioni SONO LIMITATE A 150 PARTECIPANTI e la quota di €.5,00 rimane fino al 31 agosto, successivamente passerà ad €.10,00. L'organizzazione consiglia, visto il limitato numero di posti e la diffusione della manifestazione a livello nazionale di attivarsi quanto prima con la registrazione in modo da assicurarsi la partecipazione all'evento. Sotto locandina e il tracciato e regolamento.

    CLICCA locandina UTPM OTTOBRE 2017

    CLICCARegol PMRR ITA 170129

    CLICCADettaglio PMRR 14K

    7 GIUGNO 2017In ricordo del nostro amico Adorno Capezzali. E’ proprio da una sua  frase che era facile sentirgliela dire,  è nata la CORTO LENTO RIGENERANTE, organizzata dagli amici della  Podistica Carsuale,  in programma il 18 giugno prossimo, a  Castel San Giovanni.CLICCA IMG-20170607-WA0001 Noi, come sempre, daremo un piccolo contributo, affinché la manifestazione continui in ricordo di Adorno .Lo splendido paesino che si trova (se non lo hanno spostato!) tra Foligno e Terni, non è proprio vicinissimo, ma vale la pena visitarlo. Eventuali adesioni da Fabio Giansanti.Per saperne di più sulla prima edizione, leggi TirrenoCLICCA26-6-2015 Sotto le foto dei nostri presenti alle prime due edizioni. 

    CLICCA 2015anno 2015

    CLICCA 2016anno 2016

     

    5 GIUGNO 2017 Dopo tante notizie belle, una brutta. E’ venuto a mancare il nostro caro Domenico Picciocchi.  Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze. I funerali  presso la chiesa a Marina domani pomeriggio alle 15.30. Noi lo vogliamo ricordare sorridente alla premiazione del Corri Nella Maremma 2009.CLICCADomenico Picciocchi

    10 maggio 2017  Massimiliano Taliani  chiamato comunemente “Rocco” vince a Siena un 3000 più tattico che veloce (10.47!).CLICCA,Taliani Siena_ Giunco.net Massimo Taliani invece in Ungheria  percorre “ solo” 650 chilometri nella sua ennesima prova in una 6 giorni.Se per Rocco tutto bene, per il nostro “Marziano” un po’ di meno, visti i problemi sorti al  5° giorno,  che lo hanno costretto a rimandare a data da destinarsi il superamento dell’asticella dei 700 chilometri percorsi in 6 giorni. Per il badengo (nato ad Abbadia San Sanvatore!) con passaporto pianese (vive a Piancastagnaio) un 18° posto assoluto, e un primo posto di categoria.CLICCA taliani massimo e massimiliano Visto che questa è la settimana dei Taliani, un ringraziamento doveroso il Marathon Bike lo deve ad Andrea Taliani, fratello di Massimiliano, biscugino di Massimo e figlio di Rino, che con il contributo della  “Farmacia Casalone” del quale è socio, ha  dato una grossa mano alla nostra Grosseto Castiglione. Per ora un po’ di pubblicità, poi seguiranno sconti per i nostri associati.CLICCA.Farmacia Casalone

    1 aprile 2017 Sarà stato pure un caso, ma come è andato via Don Goretti,  che ha scelto un’altra diocesi più importante, ci sono stati subito dei problemini (vedasi l’ultima Corsa del Donatore) con la chiesa.CLICCALG5P Allora? Allora sarà Don Michele da Castelnuovo Val di Cecina, a tenere i rapporti con  Curia  di Grosseto, per conto del Marathon Bike.CLICCAventuri E non è il solito pesce d’aprile.. Intanto fervono i preparativi  per la scesa in campo dei nostri maratoneti. Se tutto andrà per il verso giusto, nella casella dei maratoneti  lunedì ci  saranno anche Stefania Maggi e Stefania Rosini impegnate domani 2 aprile, nei 42 chilometri della città Eterna. A Roma  ci saranno anche altri,  le quali prove le documenteremo domani pomeriggio.   Ma alla maratona di Milano si poteva mancare? No! Anche lì saremo presenti con  Michelina Brusa (100% Marathon Bike, e Boateng, 50% a mezzo con Gianni Natale,) anche per loro rimandiamo il tutto dopo la garaCLICCAA0006.E all’aeroporto? Speriamo in una doppietta  della Polacchina e di Musardo, come domenica scorsa. POLACCHINA E MUSARDO

     

     

    5 marzo2017 Un bis importante quello che ha ottenuto Stefano La Rosa alla maratona di Treviso di questa mattina. Sappiamo solo che ha vinto con il tempo di 2.h12'24" ovviamente non ufficiale per ora.Quindi non sappiamo se le "lepri" hanno fatto il suo dovere, se ha piovuto, o se gli sono insorti problemi durante la gara. Comunque il suo tempo è di altissimo livello e lo proietta di diritto ai mondiali di Londra, programmati dal 5 al 13 agosto!CLICCAStefano La Rosa e Rosalba Console sono i vincitori della Treviso Marathon 1.4

     

Siti di interesse:

Runnerspercaso:blog con foto, articoli sulle corse su strada e altro ancora

Albanesi.it - nutrizione, allenamenti, salute.

orlando Pizzolato: tutto sul mondo della corsa.

Podisti:net: articoli vari, calendari delle gare, ecc.. Massimo Cianchi ricorda Michela Rossi, la sfortunata atleta vittima del terremoto abruzzese

grossetosport.com

marathonworld.it

vivigrossetosport.it

maremmanews.tv

ilgiunco.net

grossetooggi.net

Gmap-pedometer: la comodità di misurarsi da casa un percorso di gara o di allenamento (leggi le istruzioni per l'uso)

TeamNordest: sito con foto, articoli sul ciclismo grossetano

Uisp grosseto.it

langolodelpirata.it

25 GIUGNO 2017 Per una volta tanto i ciclisti meglio dei colleghi podisti. E’ questo il verdetto di questi ultimi due mesi che hanno visto il Marathon Bike  aggiudicarsi tre gare e mezzo di assoluto valore nel ciclismo. Aveva iniziato a maggio Bacci Francesco arrivando tutto solo al trofeo del donatore, con il conseguente “doppio successo” essendo anche e soprattutto donatoreCLICCA.Trofeo del donator Poi è stata la volta dell’incredibile vittoria di Alessio Minelli, con i suoi 25 chilometri di fuga, e il conseguente secondo posto del Nocciolo. Eravamo al Trofeo Volpi a Castiglione D’OrciaCLICCAMinelli e Nocciolini Poi un’altra vittoria incredibile vittoria avvenuta domenica a Montepescali, quando il “Nocciolo” dopo un lieve malore con una “Rimontada” e uno sprint finale da brividi, ha messo tutti d’accordo.CLICCAMemorial Remo Rigoli. E la squadra? È stata determinante soprattutto nella vittoria di Adriano Nocciolini, con  Caselli,Mazzuoli,Valdrighi e Minelli, che hanno dato veramente una mano, anzi diciamo cosce e piedi e soprattutto cuore.CLICCADSCN1134.. Il Salvi? Come da libretta è autorizzato a non tirare nemmeno sotto tortura. Tra poco i festeggiamenti… qualcuno ha già iniziato.CLICCAcaselli

18 GIUGNO 2017 Oggi alla gara di Montepescali calza bene il detto “i cavalli buoni si vedono alla fine”. Effettivamente è andata proprio così, con un Nocciolini che l’ha combinata davvero grossa, anzi diciamo  che ha fatto una cosa davvero eccezionale. Prima della salita di Caldana il Nocciolo si ferma per un malore dovuto verosimilmente a una barretta presa prima della partenza, poi come detto una cronometro per rientrare sotto “saltando” via via tutti i gruppetti che trovava per strada, fino a riprendere in località Bottegone la testa del gruppo. Il tempo di rifiatare come si dice in gergo, e una bella salita per arrivare a Montepescali, con una volata davvero entusiasmante.CLICCADSCN1037 Una considerazione ?  Ma se il “Nocciolo” avesse fatto una corsa tranquilla, scatenandosi nella salita finale di 3 chilometri e 200 metri, quanto avrebbe dato agli avversari? Ovviamente per fare ciò ci vuole una grande condizione fisica e un po’ di fortuna (Mirco Balducci, super favorito, ha rotto il cambio!) Il Marathon Bike premiato come migliore squadra sia nel turistico che nell’agonisticoCLICCADSCN1134. Insomma quando le cose ti girano per il verso giusto, ti capita di vedere cose come quella  vista oggi, o come quella della “Tav” ovvero Minelli Alessio, capace di vincere una corsa dopo 25 chilometri di fuga solitaria, con un certo “Brunetto” dietro ad inseguire.Qui accanto una bella foto del Borzi,di come abbia reagito quando ha saputo della vittoria del suo ex compagno di squadra Nocciolini CLICCADSCN1114

CLICCACLASSIFICAXIII° MEMORIAL REGOLI

15 GIUGNO 2017 Domenica mattina si corre a Montepescali. Attenzione: rispetto alle gare targate Marathon Bike, le categorie sono quelle di inizio anno per intenderci.CLICCAmemoral regoli2

11 GIUGNO 2017 Un uomo solo al comando che si avvia tutto solo al traguardo, dopo una cavalcata solitaria di 25 chilometri.  Non è “Brunetto né  il Giuntoli, questa volta il grande “numero” l’ha fatto il nostro Alessio Minelli da Piombino. Sembra strano che un atleta giunto al Marathon Bike a parametro zero, faccia queste vittorie così di forza, che a memoria ne ricordiamo pochine pochine in questi ultimi anni con questi epiloghi. A completare la giornata straordinaria (Questa mattina al trofeo Primo Volpi) di Alessio e ovviamente di noi del marathon Bike, ci ha pensato in “Nocciolo” all’anagrafe Nocciolini Adriano, che rimasto buono buono nelle prime posizioni del gruppo,è riuscito nel finale a staccare i suoi compagni, arrivando anche lui solo al traguardo. Se il Nocciolo è un signor corridore, questo talentuoso Minellone, cosà ci riserverà in futuro?CLICCAminellone

ARTICOLO DEL GIUNCOMinelli e Nocciolini t

4 GIUGNO 2017 Dopo che si è imposto nella cronoscalata di venerdì mattina, ecco che il pugliese Andrea Delle Noci si aggiudica anche la gara in linea riservata agli avvocati, giudici e notai. Grande azione poco dopo la partenza, ha permesso ad Andrea di involarsi tutto solo al tragurdo di Castiglione della Pescaia, dopo una cavalcata solitaria di quasi 50 chiloemtri. Sotto la foto del suo arrivo vittoriosoCLICCAandre.Nella galleria fotografica di questo sito le foto di oggi e quelle di venerdì. Sotto la foto del vincitore con il sindaco Farnetani (tanti suoi colleghi sindaci, dovrebbero prendere spunto da lui di come si promuove il proprio territorio mediante eventi sportivi)CLICCADSCN0496

CLASSIFICHE

M1

M2

M3

M4

M5

M6

M7

M8

M9

M11

WOMEN 2

WOMEN 3

()

2 GIUGNO 2017 Nella nostra galeria fotografica, le prime foto (partenza!) della bella cronometro scalata riservata a Magistrati, Avvocati e Notai, disputata questa mattina in località Ampio- Tirli. Sotto la foto del vincitore Andrea Delle Noci e la classifica assoluta. Domenica mattina si ripete con la gara in linea.

CLICCA ASSOLUTA avv

CLICCADSCN0263

21 maggio 2017Oh perbacco ha vinto  Bacci! E’ proprio andata così questa mattina a Ribolla nel ” Trofeo del donatore si sangue. Se la prima volta non si scorda mai, sarà così anche per il grande in tutti i sensi , Francesco Bacci donatore di sangue della sezione Avis di Sticciano. Primo assoluto e primo donatore  a tagliare il traguardo.CLICCADSCN9910 Ha provato a 4-5 chilometri dal traguardo come si dovrebbe fare sempre. Provare, poi riprovare, e riprovare fino alla volta buona. Anno scorso andò male a Minelli Alessio, ripreso a  soli 3 secondi dal traguardo, oggi è andata bene al buon Alessio. Certo il “motore” ci vuole per partire da così lontano, ma basta azzeccare il momento giusto. Detto questo la gara è stata molto bella, anche perché non aveva un vero favorito come quando c’è “Brunetto” o Giuntoli, senza cadute o problemi vari. Bene il Cortecci che fa sua la volata della fuga di una quindicina di corridori cui faceva parte Bacci! Nella foto il vincitore premiato dalla vice presidente Avis provinciale, Eleonora Scheggi che si ringrazia, come l'Avis Ribolla che ha messo in palio il trofeo.CLICCADSCN9958 Per una volta anche la foto Marathon Bike che gioisce per questa bellissima vittoria che segue quella di ieri di  Tronconi nel podismo.CLICCAsquadra eeee Ultima raccomandazione: donare sangue fa bene in tutti i sensi, ma purtroppo in certi casi ce ne accorgiamo solo quando veniamo toccati in prima persona, credetemiCLICCA. classifica dona

Nella nostra galleria le foto della premiazione

18 maggio 2017 Eccoci all’ultima gara di questo “Lunghissimo” inizio stagione. Infatti domenica  mattina  a Ribolla torna il 8°  “Trofeo del Donatore di Sangue”, manifestazione ciclistica  amatoriale riservata  agli enti della consulta. Come sempre la organizziamo con l’ Avis di Ribolla e con l’Acsi. La gara prenderà il via alle ore 9,30, nei pressi del fotografo “Franceschini”, dove  sarà  posto anche l’arrivo (nei pressi della Coop). La prima edizione, disputata nel 2010, vide la vittoria di Paolo Sacchi, mentre nel 2011 fu la volta di Fabio Goracci. Nel 2012 il trofeo andò ad Adriano Nocciolini, mentre nel 2013 con un finale poderoso, ad alzare le mani al cielo, fu il nostro Giorgio Cosimi. Primo donatore e anche primo assoluto.  Bis del grande Nocciolo ovvero Adriano Nocciolini,  che si aggiudicò il trofeo 2014, mentre nel 2015 a Cinigiano ad imporsi fu il pientino Giulio Cappelli. Anno scorso fu la volta del civitavecchiese Vladimiro Tarallo ad alzare il trofeo. E’ proprio al primo donatore  di sangue che taglierà il traguardo domenica mattina a Ribolla, andrà il prestigioso trofeo messo in palio dall’Avis. REGOLAMENTOREGOLAMENTO

Quando Nocciolini vinse su tarallo per un pelo di f... (forse!!) sempre a Ribolla CLICCANOCCIOLINI E TARALLO

CLICCATROFEO DEL DONATORE

CLICCAschizzo donatore

17 maggio 2017 La prima cosa da considerare in una gara ciclistica è che nessuno si faccia male, e di corredo ovviamente che siano adottati tutti quegli accorgimenti che ciò non accada. Oggi questi parametri  come spesso accade, sono  stati rispettati. Il secondo aspetto è quello che tutti si divertono,  e penso che tutto sommato ci stiamo dentro anche qui. Quello che non è tornato oggi pomeriggio al Trofeo “Scala Santa”, sono stati i numeri dei partecipanti che senza offendere nessuno si potrebbe dire che  sono stati 44 gatti, il numero esatto  di corridori al via. Tanti fattori hanno contribuito a questo  quasi record in negativo, ma chi organizza gare come facciamo noi ( 167^ in 12 anni!) lo deve e lo dovrà  mettere in conto in futuro . E pensare che si era scomodato anche il sindaco di Castiglione Farnetani, al quale il marathon Bike deve senz’altro molto.Non è che tanto tanto ha portato sfiga lui? Ma meglio.E' andata malino,ma mica bisogna nasconderlo, molto peggio sarebbe stoto annullare la corsa per mancanza della seconda ambulanza, che noi da qualche tempo abbiamo reso quasi obbligatoria.Detto questo giù il cappello per il trionfatore RosiCLICCA_ (39 di 174) che ha battuto in volata “Brunetto” Sanetti che da queste parti spesso fa le buche per terra e incetta di vittorie. Qui con il sindaco di CastiglioneCLICCADSCN9879 Terzo il nostro grande Nocciolo che vince la fascia incrementando così  la casella delle nostre vittorie. Ora sotto con l’ultima fatica di questo inizio stagione con la corsa del donatore di domenica prossima.CLICCATROFEO DEL DONATORE Tra poco le foto sulla nostra galleria, le più belle di Alessandro Butteri (come quella sopra fatta al vincitore!) Per la cronaca più tardi su  CLICCAlangolodelpirata.it

CLASSIFICAGRAN PREMIO SCALA SANTA

9 maggio 2017 Dal podismo al ciclismo il passo è breve almeno per noi del Marathon Bike, impegnati nell'organizzazione una volta a piedi e l'altra in bici. Con la Scala Santa di mercoledì 17 maggio sono 166 gare organizzate dal nostro gruppo dal 2005 ad oggi. Sotto il volantino e il famoso tracciato delle strette con l'arrivo dopo 500 metri di salita.Domenica 21 maggio invece il tradizionale appuntamento con il Trofeo del Donatore di Sangue a Ribolla.

scala santa uffici

schizzo SCALA SANTA

1° maggioREGOLAMENTO 2017 Appena il tempo di conteggiare le gare vinte dal team Stefan in provincia  di Grosseto, che Diego Giuntoli fa suo il Trofeo della Mineraria 2017, di Bagno di gavorrano. Con questa dovrebbero essere sei, delle 49 complessive consegutite in tutta Italia.Un successo che era stato centrato anche alla prima edizione, sempre in volata. Stasera la classifica, mentre per le foto tra qualche minuto sulla nostra galleria. Giuntoli poco dopo l'arrivo CLICCA.DSCN9367 Un ringraziamento all'Associazione "Gente Comune" che come al solito è riuscita a contenere, e quindi a rendere sicuro il percorso, dal notevole traffico del 1° di Maggio. Commenti sull'Angolo del Pirata.Sotto i futuri organizzatori...

Classificaclassifica mineraria 2017

CLICCADSCN9332

22 aprile 2017 Per il quarto anno consecutivo il 1° di Maggio a Bagni di Gavorrano, andra in scena il trofeo "La mineraria". Il l volantino.CLICCAlamineraria

16aprile 2017

La corsa più bella della provincia di Grosseto? Trofeo Landi.La corsa più longeva? Trofeo Landi. Quindi cari amici regolatevi di conseguenza. Se poi avete in avaria la bici c'è una corsetta a piedi, sempre lunedì di pasqua, che si chiama GROSSETO CASTIGLIONE. Peccato però che non abbiamo più pettorali a disposizione o comunque a questo punto bisogna essere raccomandati per correrla.I numeri? 367 agonisti e 119 passeggiatori, che fa quasi 500 cristiani che hanno aderito alla nostra manifestazione. Sotto il volantino del "mitico" Trofeo Landi"

CLICCA pagina frontetrof. Landi 2017

CLICCA panina retroretro trofeo landi 2017

12 aprile 2017 Come lui mai nessuno! Lui, “Brunetto” Sanetti da Viterbo, ha fatto quello che in tanti anni di ciclismo amatoriale in maremma, non aveva mai fatto nessuno.  Due affermazioni generali al Trittico,CLICCA DSCN8760 con   le ultime 6 prove vinte a mani basse,anzi a mani alzate. Forse quella di  oggi è stata quella meno bella, visto che non c’è stata volata con un certo Massimiliano Lelli, arrivato assieme a lui al traguardo.CLICCA119 di 220) Il “cinghialino”CLICCA DSCN8683 reduce dalla bella vittoria di domenica  scorsa a Grosseto,  ha leggermente aiutato “Brunetto” in  questo ennesimo “Cappotto” che rimarrà comunque in modo indelebile negli annali del ciclismo amatoriale grossetano. Questo ovviamente non toglie nulla al vigile del fuoco di Viterbo. I vincitori di categoria risultati dopo le tre prove sono:  Niccolò Rinaldini, Matteo Cecchini,Andrea Salvi, Vladimiro Tarallo,  Francesco Garuzzo,Sebastiano Bufano, Massimiliano Lelli,Franco Bensi e Massimo Lari. Finisco con la foto più significativa di questa gara. E’ quella di Taliani, figlio del nostro “Marziano”, ultramaratoneda targato Marathon Bike.  CLICCADSCN8681 Per saperne di piùCLICCA.langolodelpirata.it Per le quasi 500 foto di oggi, (si ringrazia Butteri Alessandro) scaricabili in formato integrale sulla nostra galleria.

Classificaterza prova trittico tommasii 2017

CLASSIFICA A PUNTI!classifica a punti dopo la 2 tappa 2017

Informazioni inerenti la terza tappaINFORMAZIONI

5 aprile 2017 E’ andata al giovanissimo Rinaldini Niccolò il secondo Trofeo lago dell’Accesa. Ventiquattro anni dividono il follonichene dal nostro “Nocciolo” arrivato secondo al traguardo. Tante vittorie dividono i due, visto che per Niccolò è la prima vittoria in assoluto in strada, mentre per Nocciolini il palmares è abbastanza nutrito. Solo un paio di metri invece dividono i due al traguardo, ma che hanno permesso al bimbo di arrivare a braccia alzateCLICCADSCN8442. Incredulo Nocciolini arrivato al traguardo con uno sguardo di uno che gli hanno appena rubato la macchina.CLICCAnocciolo Invece il Marathon Bike  lo festeggia , perché se è vero che da queste parti non si contano le categorie, è e anche vero che si sono sempre contate le  vittorie nelle rispettive  fasce. E allora il “Vecchio” Nocciolo battuto dal bambino Rinaldini, ha vinto anche lui!!. Punto! Sessantasette cristiani al via, zero lavoro per le due ambulanze sul percorso, e allora cosa si può volere di più? Tra poco  le foto nella galleria, con incluse quelle scattate dal "professionista" Alessandro ButteriCLICCA.CLASSIFICA maggiori informazioni sull'Angolo Del Pirata

La foto di Butteri al primo arrivatocliccaa

1 aprile 2017 Ecco alla gara di mercoledì prossimo con il gran premio del Lago dell'Accesa. Sotto il Volantino, lo schizzo del percorso e le foto dell'ultimo chilometro. Ancora un appello: Venite con i soldi contati, si eliminano file e non si sbaglia a fare resti.Poi cerchiamo di perdere più tempo nell'attaccare bene il numero sulla maglia. Sembra un dettaglio da poco, ma non è così. A volte ci vogliono decine di minuti a risalire al corridore che lo appone malino. Mettiamolo ben visibile e ovviamente nella parte che viene indicata prima di partireCLICCAIMG_0809

CLICCATrofeo lago dell'accesa

CLICCAPERCORSO

CLICCAINFORMAZIONI UTILI

CLICCA ultimo chilometro

CLICCA500

CLICCA300

CLICCA200

CLICCA100

29 marzo 2017 Sanetti, Sanetti, Sanetti, Sanetti. Sanetti per cinque volte di fila come le vittorie assolute ottenute al trittico Tommasini. Tre anno scorso e due quest’anno, che fanno del forte atleta dei vigili del Fuoco di Viterbo uno dei favoritissimi per la vittoria finale. Ma deve vincere anche l’ultima prova, perché da quest’anno non ci sono più abbuoni per gli assoluti, quindi “Brunetto” è a metà dell’opera. Certo che le cinque vittorie conseguite, lasceranno delle pagini indelebili nel trittico. Detto questo  per la cronaca vi rimando al Pirata,io posso solo dire che Brunetto ha fatto veramente il diavolo a quattro andando prima in fuga con Luca Staccioli (ormai Luca non è più una sorpresa!)per  diversi giri, poi una volta ripreso da un gruppetto guidato da Lelli, ha staccato tutti andando a vincere con il dito puntato verso il cieloCLICCA_.. (3 di 5) (Foto Alessandro Butteri!) in ricordo dell’dell’amico suo e di tutti, Andrea Nencini.CLICCAgrande nencio Altre  le foto dell’evento tra poco sulla nostra galleria, sotto la classifica assoluta, seguirà quella a punti del trittico.

CLICCAseconda prova trittico tommasini

CLASSIFICA ASSOLUTAclassifica a punti dopo la 2 tappa 2017

25 marzo 2017 Lassù dove osano le aquile, il 14 marzo del 2013 fu il giorno  del grande Andrea Nencini. Furono “sportellate” con il suo amico Mirco Balducci, nella prima tappa del trittico Tommasini 2013, che arrivava proprio lassù nel punto più alto di Buriano.. Rimarrà l’ultima vittoria del compianto “ Nencio” che tre giorni dopo, ovvero il 17 marzo 2013 perdeva la vita per un malore durante una gara.Terzo arrivò  il simpaticissimo Michele Rezzani. Ho ancora negli occhi l’ultimi 100 metri di quell’incredibile finale di gara, e quello scatto che rimarrà sempre nella mia mente.CLICCA Come nella mia mente rimarrà il suo sorriso semplice semplice che piaceva un pò a tutti.CLICCAnencio 322. Mercoledì si arriverà lassù dove lui trionfò e chissà se da qualche parte dell’universo il grande Nencio farà il tifo per l'uno o per l'altro! Noi certamente non ci dimenticheremo certo di Lui, e della sue proverbiale semplicità!Sotto la classifica di quella gara, e sotto ancora le info per la gara di mercoledì e le foto di Brunetto Sanetti, Marianesch e Roggiolani gli ultimi tre vincitori dopo Andrea.

ARRIVO TOMMASINI 1^ PROVA BURIANO 2013

CLICCA INFORMAZIONI - UTILI TRITTICO TOMMASINI 2 PROVA

CLICCAbrunetto2016

CLICCAmarianeschi2015

CLICCAroggiolani2014

22 marzo 2017 Sotto la classifica della corsa del Diavolino di questo pomeriggio, in serata foto ed altro sulla nostra galleria fotografica. Intanto si pubblicano tre foto di Alessandro Butteri ritraente la volata del vincitore! Altre notizie più dettagliate sull'angolo del Pirata ( quello che ci ha fatto addrizzare il tiro a Grosseto!! Grazie.langolodelpirata.it . Clamoroso! Oggi Il cinghialino Maremmano vince la sua prima categoria da amatore!CLICCA (46 di 73)

CLICCA CLASSIFICACORSADEL DIAVOLINO agg

CLICCASALVA 1

CLICCA_.. (2 di 3)

CLICCA vol 4

20 marzo 2017 Mercoledì prossimo al Bozzone andrà in scena la corsa del Diavolino.CLICCA DIAVOLINO.Sotto tutte le informazioni utili.Nelle due passate edizioni,dominatore assoluto dil Brunetto Saneti.Nella foto in copertina Bacci-Minelli, due colonnone del Marathon Bike.

CLICCA INFORMAZIONI UTILI corsa del diavolino

CLICCA ULTIMO CHILOMETRO

CLICCA 800 MERI ALL'ARRIVO

CLICCA 500 METRI ALL'ARRIVO

CLICCA 300 METRI ALL'ARRIVO

CLICCA100METRI ALL'ARRIVO

CLICCA6 ARRIVO PENDENZA 9

19 marzo 2017 Minelli a braccia alzate, le “Querce” sognano le ghiande in pianura e si ammutinano per protesta nel primo G.P. di Montemassi.  Infatti, se da una parte la salita finale ha esaltato il nostro regazzone di Piombino, che vince per la prima volta una gara, dall’altra parte gli amici querciaioli con a capo  Borzi, stufi di arrivi in salita, protestano, ma molto civilmenteCLICCA7222. Allora fatta questa precisazione, benissimo Minelli e bene per una volta tutta la squadra del Marathon Bike che ha fatto incetta di maglie di campione provinciale, ha fatto il suo dovere. Da segnalare le bellissime prove di Garuzzo di nome Francesco, Staccioli Luca (salto di qualità deciso in questo suo inizio 2017) Medaglini e Bernardini. Questi cinque erano andati via nel corso del primo giro, e sono riusciti ad arrivare al traguardo anche se con un esiguo vantaggio. Altre info in serata sull’angolo del Pirata, mentre le foto saranno disponibili sulla nostra galleria, tra qualche minuto, con la collaborazione di Alessandro Butteri . Sotto la foto dell'arrivo di Alessio e la classifica assoluta. A dimenticavo: oggi 62 partenti, mercoledì 116. Ora qualcuno avrà capito il perchè da queste parti si organizzano le gare durante la settimana? o gli devo madare due conti nudi e grudi?Il commento un attimino più approfondito su CLICCAlangolodelpirata.it

CLICCA1° GRAN PREMIO MONTEMASSI

CLICCA,minelli vit

CLICCA LE MAGLIE DSCN7219

18 marzo 2017 Ecco che per la prima volta il Marathon Bike organizza una gara su strada a Montemassi. Che dire della corsa? Si sfrutta il bellissimo percorso e decisamente facile delle corse di gennaio a Braccagni e quello per intenderci della Sticciano Sticciano. Questa volta però al secondo giro all'innesto nella dritta del madonnino, incece di girare a destra come al solito, si gira a sinistra e dopo circa tre chilometri eccoci a una delle più belle salite della zoa: strada larghissima ai voglia a volatona.. Sotto le info e lo schizzo del percorso.Tutte le foto delle nostre gare si possono scaricare in formato integrale nella galleria di questo sito, come questa scattata da Alessandro Butteri CLICCA_BRUNETTO-VESTRI REZZANI TARALLO TALIANI E NOCCIOLINI

iCLICCA 1 INFORMAZI montemassi

iCLICCA SCHIZZO MONTEMASSI

CLICCA - IlGiunco.net

16 marzo 2017 Meglio tardi che mai! Ecco sotto le classifiche del Trittico Tommasini di ieri pomeriggio, con le belle vittorie di Brunetto Sanetti CLICCAsanetti 22 che bissa proprio nel “suo” scolletto preferito, la vittoria di anno scorso. Nella seconda fascia pezzo di bravura di Federico Colonna CLICCA.Colonna Le foto disponibili sulla nostra galleria, comprese quelle eccellenti di Alessandro Butteri, che sopra ha immortalato i due vincitori.In merito alla gara che ha visto alla partenza 116 cristiani, si può senz'altro dire che tutte le ciambelle non nascono con il buco.. Maggiori info sul sito CLICCAlangolodelpirata.it

CLICCAarrivo_000

CLICCAarrivo_001

CLICCA classifica a punti dopo la prima tappa 2017

11 marzo 2017 Mercoledì prossimo ore 15.30 prenderà il via l'11° Trittico Tommasini con le novità rispetto agli altri anni delle 10-11 categorie e della non assegnazione dei 5 punti ai vincitori di fascia. Tutte le categorie quindi partiranno alla pari sempre che a presentarsi alla partenza siano non meno di 5 di categoria.Sotto il volantino, l'albo d'oro, il percorso della prima prova e gli ultimi 5 vincitori al quale è andato il buttero.

CLICCA mercoledì 15 MARZO TOMMASINIclicca qui Prima prova

CLICCA circuito prima prova trittico 2017

CLICCAALBO D'ORO CIcli TOMMASINI ufficiale 2016

CLICCA2012 passuello

CLICCA2013 di franco

CLICCA2014 balducci

CLICCA2015 giuntoli

CLICCA2016 sanetti

8 marzo 2017 E' Matteo Cecchini nel giorno della festa della donna che timbra il cartellino nella gara del Grilli di questo pomeriggio. Al secondo posto Giuntoli e poi Pagliaccia. Sotto la classifica, per il commento della gara più tardi sul sito del PirataCLICCA langolodelpirata.it . Le foto della prmiazione nella nostra Galleria.

LA FOTO PIU' BELLAcecchini 67 ( Foto scattata da Alessandro Butteri)

CINGHIALINO lelli sww ( Foto scattata da Alessandro Butteri)

CLASSIFICACORSA DEL GRILLI

3 marzo 2017 Sotto tutto quello che si vuole sapere sulla corsa del Grilli di mercoledì 8 marzo. Nell'occasione vi ricordo la novità del "Trittico Tommasini 2017" che avrà inizio mercoledì 15 marzo. A parte l'inoltro delle 10 categorie, da quest'anno non ci saranno più l'abbuoni per i vincitori di fascia, quindi tutte le categorie partiranno alla pari. Rimane invariato però il conteggio dei punti ovvero se in una o più categorie gli iscitti fossero solo 4, al primo andrebbero 20 punti, e nel caso invece fossero solo 3, il primo prenderebbe solo 10 punti. Altra da sottolineare al nostro trittico non si è mai imposto un corridore per due volte! Altra novità a partire da mercoledì ci sarà la Doppia ATTENZIONEambulanza. Allora la scorta tecnica ce l'abbiamo, 5 staffettisti con i coglioni ce l'abbiamo,il furgone scopa ce l'abbiamo, la doppia ambulanza ce l'abbiamo, il costo dell'iscrizione immutata, le strade migliori ce l'abbiamo, le foto a formato integrale le diamo gratuitamente, le dieci categorie federali l'abbiamo fatte. O vediamo se alle corse del Trittico, del Diavolino, Della Scala Santa, dell'Accesa e Arcidosso, i rosiconi avranno il il coraggio di attaccarci sulle transenne. A proposito di transenne: L'Acsi nazionale parla di transenne sull'arrivo, non stabilisce quante a differenza della Federazione. Quidi? siamo in regola pure qui. Però come detto non mi meraviglio se qualcuno dica ma o se o si doveva fare questo.....I premi? abbastanza simbolici lo bisogna ammettere, ma diciamo che se fossimo in altre province italiane, ai primi ci potremmo permettere di dare anche un mucchino.A Grosseto ancora no!

Mercoledì la corsa del Grilli decisamente più abbordabile di tutte.. mercoledì 8 MARZO " GRILLI" clicca volantino CORSA DEL GRILLI

CLICCAschizzo grilli 2017

INFORMAZIONI UTILI corsa del grilli 1

ARRIVO grilli 1

grilli 2

grilli 3

grilli 4

grilli 5

1° marzo 2017 Ferruzzi,Sanetti e Giuntoli, sono questi i nome  in ordine cronologico usciti  dall’urna della STICCIANO STICCIANO di questo mercoledì pomeriggio. Il comune di Roccastrada dovrà rifare il manto stradale dell’ultimo chilometro di salita verso Sticciano paese, visto che i tre hanno fatto veramente le buche a terra, salendo a una velocità davvero impressionante. Scaltro, furbo e  decisamente bravo Ferruzzi dà Caprarola, che ha sorpreso i compagni di fuga andando a vincere a braccia alzate. Quindi non ha vinto Giuntoli e nemmeno Brunetto di Viterbo super pronosticato, che  mostra evidentissimi segni di ripresa. Alcune foto nella nostra galleria fotografia, sotto la classifica della gara. Per quanto concerne invece per il commento, scrocchiamo l’amicizia del “pirata” per sapere come sono andate le cose, specie nel finale di gara.

CLASSIFICA STICCIANO. Qui accanto la foto scattata da Alessandro ButteriCLICCAferruzzi n

LA FOTO PIU' BELLA "Mandingo Borzi" ripreso da Alessandro Butterimand

CLICCAINFORMAZIONI UTILI corsa del grilli

28 febbraio 2017 Dopo la bellissima "accellerata" di Mirco Balducci al trofeo Rocchi di domenica scorsa, che gli è valsa la vittoria,siamo curiosi di vedere cosa succederà domani nell'ultimo pezzo di salita prima il traguardo della STICCIANO- STICCIANO. Ci manca all'appello uno che anno scorso da queste partifece le buche per terra, mentre quest'anno è ancora a secco..Sotto il volantino e alcune info sulla gara in argomento. Sotto ancora tutte le nostre gare in programma

1° MARZO-STICCIANO" clicca qui STICCIANO e il percorso gara e info 1 INFORMAZISTICCIANO

7^ domenica 19 marzo "G.P MONTEMASSI" clicca qui Gran Premio

8^mercoledì 22 MARZO DIAVOLINO" clicca qui DIAVOLINO

9^ mercoledì 29 MARZO TOMMASINI clicca qui seconda prova

10^ mercoledì 5 APRILE ACCESA" clicca qui lago dell'accesa 1

11^ mercoledì 12 aprile TOMMASINI clicca terza prov

12 lunedì 1° MaggioLA MINERARIA lamineraria2017

13^mercoledì 17 maggio "Scala Santa"scala santa

1

26 febbraio 2017 Quando un’atleta ha una cilindrata nelle gambe così elevate come quella di Mirco Balducci, a volte viene battuto ma spesso, molto spesso, vince le gare  a cui partecipa perlopiù a braccia alzate. E’ in sintesi quello che è accaduto questa mattina al Trofeo Marisa Rocchi che si è svolto a Istia di Grosseto. Al secondo posto Massimo Domenichini, che ha anche vinto la sua fascia. Le foto più tardi sulla nostra galleria, mentre per il commento della gara sull’aangolo del Pirata.langolodelpirata.it Sotto l'arrivo di Mirco e la classifica. DSCN6455

XVII MEMORIA MARISA ROCCHI

21 febbraio 2017 Al Trofeo Rocchi di domenica prossima, verranno assegnate le maglie del Trofeo Acsi,CLICCA .classifica pagina uno CHAMP CLICCA pagina due nonchè quella che andrà al primo asoluto del Rocchi come vuole la tradizione. Poi Noi del marathon Bike inizieremo una serie di gare di mercoledì con inizio il primo marzo con la Sticciano Sticciano- con le nuove categorie. Sotto le inf. utili per domenica, tracciano e volantino. Di seguito tutte le nostre gare compreso ovviamente il Trittico Tommasini che inizierà mercoledì 15 marzo.

Trofeo ROCCHI Inf Informazioni Trofeo Marisa Rocchi 2017

CLICCA Percorsompercorso Rocchi

CLICCA Volantino rocchi 2017 ecco le altre:

5

19 febbraio 2017 Cento il Trofeo sergio Borzi ha fatto centro come il romano Paoli (nella foto) che porta a casaa il primo assoluto. La classifica,17 ° MEMORIAL BORZI. Il Commento della gara su langolodelpirata.it Sotto ancora le corse organizzate prossimamente: si ricorda ancora che domenica 26 febbraio 2017 al Trofeo Rocchi, verranno usate per l'ultima l'ultima volta le categorie" sperimentali", poi noi del Marathon Bike adotteremo le categorie federali.CLICCA SCHIZZO ROCCHI 12, domenica 26 FEBBRAIO " ROCCHI" clicca qui rocchi 2017.Si ricorda, anzi si consiglia vivamente, di presentarsi alle gare con i soldi contati, il risultato sarà meno code e più praticità nell'operazioni di iscrizioni, si chiede tanto? poi chi desidera avere inf. sulle gare nostre mi può contattare alla posta elettonicaciolfim@libero.it e sarete aggiornati su tutto quello che faremo da queste parti.Sotto tutti i nostri prossimi eventi.

4^ mercoledì 1° MARZO-STICCIANO" clicca qui STICCIANO

5^mercoledì 8 MARZO " GRILLI" clicca qui CORSA DEL GRILLI

6^mercoledì 15 MARZO TOMMASINIclicca qui Prima prova

7^ domenica 19 marzo "G.P MONTEMASSI" clicca qui Gran Premio

8^mercoledì 22 MARZO DIAVOLINO" clicca qui DIAVOLINO

9^ mercoledì 29 MARZO TOMMASINI clicca qui seconda prova

10^ mercoledì 5 APRILE ACCESA" clicca qui lago dell'accesa 1

11^ mercoledì 12 aprile TOMMASINI clicca terza prov

12 lunedì 1° MaggioLA MINERARIA lamineraria2017

13^mercoledì 17 maggio "Scala Santa"scala santa

14^DomenicaTROFEO DEL DONATORE

18 febbraio 2017 Nell'occasione della pubblicazione dell'ultima "nata" in casa Marathon Bike, ovvero il g.p "Scala Santa" in programma al Bozzone il 17 di maggio,CLICCAscala santa

16 febbraio 2017 Centoquaranta donatori di sangue portati a donare dal Marathon Bike, altri lo erano già, altri ancora sono entrati nel gruppo con un rullino di donazioni da fare invidia. Come il caso di Riccardo Mililotti iscritto con noi nel ciclismo e MTB da un paio di stagioni (un titolo italiano conquistato anno scorso!). L’ultimo “podio”? qualche giorno fa all’ospedale della mia Abbadia San Salvatore, dove ha donato per l’ennesima volta. Ragazzi donatori e non, vi ricordo che di sangue c’è sempre bisogno a tutte le ore di giorno   di notte, per Natale per Pasqua e anche il 15 di agosto, le sale operatorie non chiudono mai. Donare sangue non costa niente e salva la vita di tante persone. Bravo Ricca continua così, perché il Marathon Bike è anche questo, soprattutto questo!

14 febbraio 2017 Festa di San Valentino festa degli innamorati,iIn un certo senso noi siamo innamorati del trofeo Rocchi, che il grande RocchiCLICCArocchi 2017 ha dedicato a sua moglie morta 17 anni fa. Da qualche anno siamo noi del Marathon Bike ad organizzare questo evento che ormai è diventato un appuntamento fisso da oltre 15 anni. La manifestazione cambia pelle, o meglio cambia percorso per garantire più spettacolarità e secondo chi scrive anche più sicurezza ai corridori, quindi sicuramente non ci sarà "l'ammucchiata" finale come qualche volta ci capita di vedere.. Domenica la penultima prova del nostro campionato con la prova del "Borzi" a Grosseto. Per info su questa gara clicca qui CLICCAlangolodelpirata.it. Sotto le prossime gare organizzate da questo gruppo con il nuovo volantino della corsa del donatore di sanque

12 febbraio 2017Giuntoli& Giacomi,CLICCADSCN6355 ovvero cappotto Team Stefano al 4° Trofeo Bastione Garibaldi di questa mattina a Braccagni. Capita di rado da queste parti  fare la doppia partenza stante la media annua che si aggira intorno  ai 70-80 partenti. Non  è andata così oggi con 108 partenti che si ringraziano, vuoi per la bellissima giornata, vuoi per le poche corse in giro. Insomma festa da queste parti, sia per il successo conseguito  assieme all’Acsi, sia soprattutto per l'assenza di cadute che questa è la cosa principale. Cronaca della gara sul sito del pirata,langolodelpirata.it le poche foto della premiazione sulla nostra galleria fotografica, che si ricorda si possono scaricate gratuitamente in formato integrale. Sotto la classifica per categorie.

.ASSOLUTI AL TRAGUARDO4° TROFEO BASTIONE GARIBALDI

CLICCA4° TROFEO BASTIONE GARIBALDI 1 FASCIA

.CLICCA4° TROFEO BASTIONE GARIBALDI VETERANI

.CLICCA4° TROFEO BASTIONE GARIBALDI GENT 1

.CLICCA4° TROFEO BASTIONE GARIBALDI GENT 2

.CLICCA.4° TROFEO BASTIONE GARIBALDI SUP A

CLICCA4° TROFEO BASTIONE GARIBALDI DONNE

7 febbraio 2017ATTENZIONE Si rammenta che a partire dal 1° di marzo prossimo, il Marathon Bike adotterà le dieci categorie federali. Nell'occasione si rammenta che forti di un territorio straordinario per l'organizzazione di eventi ciclistici, il nostro gruppo organizzerà diverse manifestazioni nei giorni di MERCOLEDI , proprio a partire dalla gara di Sticciano del prossimo 1 ° Marzo.CLICCAmosaio Domenica intanto siamo di nuovo a Braccagni con il Bastione GARIBALDI informazioniGaribaldi . Nella nostra galleria le foto della premiazione della gara di domenica scorsa. Qui l'articolo uscito sul giuncoCLICCA Super Calagreti IlGiunco.net

3^ domenica 26 FEBBRAIO " ROCCHI" clicca qui rocchi 2017

4^ mercoledì 1° MARZO-STICCIANO" clicca qu iSTICCIANO

5^mercoledì 8 MARZO " GRILLI" clicca qui CORSA DEL GRILLI

6^mercoledì 15 MARZO TOMMASINIclicca qui Prima prova

7^ domenica 19 marzo "G.P MONTEMASSI" clicca qui Gran Premio

8^mercoledì 22 MARZO DIAVOLINO" clicca qui DIAVOLINO

9^ mercoledì 29 MARZO TOMMASINI clicca qui seconda prova

10^ mercoledì 5 APRILE ACCESA" clicca qui lago dell'accesa 1

11^ mercoledì 12 aprile TOMMASINI clicca terza prov

5 febbraio 2017 Quattro cose da sottolineare oggi al 4° trofeo Bastione Molino a Vento di questa mattina a Braccagni: Brunetto Sanetti è fermo ora come ora come un paracarro, Alberto D’acuti è battibilissimo, marietto Calagretti ha vinto con assoluto merito la gara, e Franco Bensi non è partito per non sporcare il completo! La gara di oggi si può racchiudere in queste quattro righe significando che di acqua se ne è vista veramente poca, e la stessa ha reso molto spettacolare la gara. Sessantotto cristiani al via più due coraggiosissime donne con la Chiara Turchi che l’ha spuntava su la Roberta Ongaro. Maggiori info sull’angolo del Pirata. Sotto la classifica e la foto del vincitore.Domenica sempre a Braccagni:

CLICCA4° TROFEO BASTIONI MULINO A VENTO

CLICCAImmagine 006

iCLICCADSCN6261

5 febbraioAllora di seguito tutte le gare che andremo ad organizzare sino all'ultima prova del Trittico Tommasini. Tra le corse già in programma, c'è la novità del campionato provinciale Acsi del 19 di Marzo, con arrivo spettacolare a Montemassi. A proposito di Montemassi, lì mabbiamo il 5 di marzo una bella gara di MTB CLICCA GUIDORICCIO

2a

31 gennaio Con la presente il Marathon Bike di Grosseto, comunica che a partire dalla gara i mercoledì 1 marzo a Sticciano, tutte in le gare che seguiranno, organizzate ovviamente dal nostro gruppo, le categorie premiate (i primi per categoria tre!) saranno le 10 federali. Le categorie invece delle  prossime gare,ovvero Trofeo Bastione Molino a Vento di domenica prossima a Braccagni, Trofeo Bastione Garibaldi del 5 febbraio sempre a Braccagni, e il Trofeo Marisa Rocchi in programma il 26 febbraio a Grosseto loc. San Martino, rimarranno le solite con le quali si è iniziato la Champioship Winter Road.Sotto le gare con le nuove 10 CATEGORIE

STICCIANO- STICCIANO

LA CORSA DEL GRILLI

TRITTICO TOMMASINI

GARA DI DOMENICA CLICCA3 Informazioni molino a vento 2 VOLANTINO CLICCA

CLASSIFICA TROFEOpag 1.

pag 2 e pag 3

29 gennaio Sfatato il tabù che le Querce non fanno i limoni..Infatti Massimo Domenichini approdato quest'anno alla squadra grossetana del ViVaio le Querce" Grande volatona vinta su un Balducci dell'Acque& Sapone che per la seconda volta arriva secondo dopo Roselle. Che dire della gara? 115 partenti che da queste parti e come farne 300 nel pinano o comunque nelle altre provinciei toscane che essendo molto vicine tra di loro, fanno preso a fare cappotto.Tra le donne prima Roberta Ongaro su Socaca maria Pia. Altre tre cose sono successe in questa mattina dove il vento e per una volta ci ha graziati: La presenza al via del grande ex giocatore della Juventus Fabrizio Ravanelli,ravanelli, immortalato prima della partenza con l'amico Leonardo Mattioli,l'altra molto simpatica è che prima della gara ci hanno rubato i pali dell'arrivo.E questa è una notizia clamorosa visto che i pali non si possono certamente mettere in tasca. L'altra purtroppo riguarda la catuda solitaria di David Caroti. Tanto spavento, Pegaso in volo per trasportato a Siena, poi le notizie confortanti che sta bene considerato tutto con un trauma cranico e da verificare una spalla. Domenica la gara più spettacoleare delle quattro con lo "Strappo" sotto giuncarico da ripetersi diverse volte 5 FEBBRAIO BASTIONE MOLINO A VENTO .Sotto la classifica, l'arrivo del super Domenichini le foto a momenti nella nostra galleria. CLICCA vittoria domenichiniCLICCA Immagine 0007

class Cavallerizza

INFORMAZIONI GARA DI DOMENICA 3 Informazioni molino a vento 2

26 GIUGNO 2017L’edizione 2015 della Staffetta di Canapone, vide per la seconda volta una ragazza salire sul gradino più alto del podio: Maggiotto Elisa. Una bella edizione ed incerta come al solito, che vide la squadra nr 45 con dentro Coli Stefano, Grechi Riccardo, Maggiotto Elisa e Rossato Michele vincere proprio nei metri finaliCLICCA216-rincorsa di Aveva iniziato Coli che chiuse la sua prova  in 9^ posizione, poi fu il momento di Grechi che recuperò pochino, ma forse fu proprio la sua prova a consentire alla squadra di vincere. Riccardo recuperò 2 posizioni. La Maggiottina resse il colpo, perdendo una dodicina di posizioni, chiudendo in 19^ posizione. A questo punto chi avrebbe scommesso sul pur bravo Rossato, che doveva recuperare 18 posizioni? Nessuno. Invece proprio nelle battute finali, l’atleta del Costa D’Argento ce la fece, beffando sul tappeto dell’arrivo, Grossi Danilo che rappresentava la squadra 27. Soli 3 secondi divisero le due squadre. Sicuramente l’edizione 2015 e stata sino ad   oggi la più incerta.CLICCA2015

24 GIUGNO 2017 Correva l’anno 2013, quando  a Canapone trionfò Taliani, portandosi a casa l'ambito Trofeo in memoria di Maurizio Baroni.  Nel quartetto c’erano anche Petrella, che chiuse la prima frazione in 28^ posizione, mentre a seguire Pallini ne guadagnò una. Ma come capita spesso a Canapone, dopo che Cardino recuperò 10 posizioni consegnando il testimone a Taliani , con “sole” 16 squadre da recuperare, la vittoria andò proprio a loro! Infatti per ultimo entrò in azione “Rocco”CLICCArocco con il suo gran recupero sino alla vittoria, con  tanto di bacio alla fine che fu dato più per prendere un po’ d’ossigeno che per altro. Bisogna riconoscereanche però, senza giri di parole, che la fidanzata di allora, meritava eccome se meritava. Tutto questo immortalato e  pubblicato nel giornale. Una Considerazione di Rocco sulla nostra corsa, uscita su Facebook , che ovviamente sottoscriviamo in pieno!CLICCAFullSizeRender

CLICCA edizione 2013

22 GIUGNO 2017 Nella storia ultra decennale del Marathon Bike,  c’è una pagina dedicata a Roberto Bordino. Infatti il super poliziotto, fu uno dei primissimi ad essere contattato nel 2005 per entrare a far parte della nostra famiglia.  Però per un motivo o per un altro Roberto non è mai approdato al Marathon Bike. A questo punto visto il nostro regolamento e considerato che non è entrato quando avrebbe potuto, Roberto non vestirà mai più la nostra maglia. Lui sta bene dove sta, e noi ovviamente possiamo fare a meno di lui. Punto. Ma una cosa   lo legherà sempre al Marthon Bike: è stato il primo a vincere una gara organizzata dal Marathon Bike, ed è il solo (forse Fois!) ad aver fatto tutte le  nostre gare,  ovvero Su e giù e la Staffetta di Canapone. Se è vero che è stato il primo vincitore di gare Marathon Bike CLICCA23-11-2007 e anche vero che è stato l’ultimo vincitore della Staffetta di CanaponeCLICCA.trisome games Il destino anno scorso gli “regalo” anche la prima frazione  quella della “Bomba” d’acqua e del successivo rinvio. (ecco come si presentavano le mura immortalate dallo scatto di Luca Costa, addetto ad illuminare il pezzo delle mura!) Tornado a Roberto l’ha fatte proprio tutte, anche quella che mise davvero in crisi tutta l’organizzazione di Canapone. Sotto la sua scheda dove si evince del perché Canapone è unica nel suo genere!Intanto siamo a 20 giorni dall'evento con una sessantina di iscritti.

CLICCASTAMPATO Bordino

 

 

 

 

 

 

 

 

21 GIUGNO 2017 Una foto (  di Malarby Roberto!) che entrerà di diritto nella  storia della Staffetta di Canapone e di conseguenza anche in quella del Marathon Bike, come questa di Canuzzi CLICCADSCN0501 esposta in bella vista da Fabio Giansanti. Il questa, Milo,il Maestro e Boateng, che felici come una pasqua ridono  nelle scalinate del duomo di Grosseto, dopo la prima frazione della Staffetta di Canapone di anno scorso, quella per intenderci fu rinviata per un violento acquazzone.CLICCAIMG-20170 Lo scatto dice tutto sullo spirito di aggregazione per la quale è nata la nostra staffetta, che si ricorda è unica nel suo genere in Italia. Alcuni non la vivono come dovrebbero, altri non la corrono per le forti emozioni che dà, altri la sentono in maniera esagerata, ma  per tanti che la vivono con uno spirito giusto, è la manifestazione più incerta e bella che esista. Su questo c’è poco da discutereCLICCAzulee.Canapone è una festa e deve rimanere una festa. Una manifestazione che vede i vari Boscarini, Musardo, Kate,Fois,Lubrano, Tronconi, ecc. ecc.,  partire una volta tanto perfettamente alla pari con tutti gli altri partecipanti. Tutti alla pari,soprattutto dopo che il computer ha  composto la cinquantina di compagini perfettamente allineate, almeno sulla carta si intende.. I 32 vincitori degli scorsi anni lo testimoniano.CLICCAQUARTETTI. Poi spazio anche per i bimbi da o anni a 10, con una cronometro del tutto innovativa molto gradita dai piccoli,CLICCA008-rincorsa ma non da tutti.CLICCA131-rinco. Qui il volantinovolantino bimbi

18 GIUGNO 2017 Niente vittorie ma tanti di noi impegnati in 5-6 posti diversi. Partiamo dal più importante appuntamento  almeno morale, con la corsa in ricordo del nostro  caro Adorno con “Corto lento rigenerante” di Castel San Giovanni.Simone Ciucchi,Michele Lombardi, Fabio Giansanti e Luigi Boateng Cheli, hanno rappresentato al meglio quattro categorieCLICCAIMG-20170. A Poggibonsi hanno timbrato il cartellino Monsignor Giannini, con don Venturi Michele.CLICCAIMG-20 A Firenze invece erano in diversi, con una foto che ritrae alcuni di loro, tra i quali Sabrina Cherubini alla sua 75^ mezza.CLICCAIMG-201706 Poi c’era anche la mezza Roma,(notturna!) con Carolina, Angelica, Lucia, Daniela, e “Lupo” Poggiani, con il Cerbioni e il “Soldato” che si intravedono appena.CLICCAIMG-2017 A Siena ai campionati toscani Master eravamo in tre ma solo uno ci rapprentava: Sergio Mori ha corso gli 800 con la nostra maglia, Rocco Taliani i 5000 con l’atletica Toscana e Martire Luigi con Gianni Natale. Per ultimi il buon Marco Quattrini che se l'è cavata con 25 chilometri alla Skyrace Caria, mentre Marianelli si è distinto nella 16 chilometri a San Casciano dei Bagni. Sotto i risultati acquisiti

CLICCArisultati

15 GIUGNO 2017 Come molti sapranno, i grandi numeri del marathon Bike, sono tutti  visibili e scaricabili nei vari cassetti del nostro sito: le foto (oltre 300.000!)  tutti gli articoli  dalla nostra nascita nella rassegna stampa (circa 900!) tutte le presenze e foto degli atleti che  sono e che sono transitati dal Marathon Bike, nella galleria riservata agli atleti. La nostra Cassettiera ecc. cc. Insomma, abbiamo veramente tutto sotto controllo, questo ovviamente  richiede  un impegno quotidiano veramente importante e dispendioso. Detto questo si postano volentieri altre statistiche del Corri Nella maremma, che via via un ignoto ci aggiorna (io ormai ho capito chi è, quando lo trovo gli pago un bicchiere di acqua minerale..) I questi stampati statistici,si passa dai più presenti, con Spaggiari che la fa da padrone,CLICCACnM Presenze ai più vittoriosi,e qui la famiglia Boscarini ha il monopolio assoluto, sommando le vittorie in campo femminile, e quelle in campo maschili CLICCAStatistiche atleti. Poi c’è la combinata, qui il divario tra noi del Marathon Bike e il Costa D’argento il divario è  davvero sottile sottileCLICCAStatistiche Società. e combinataCLICCAStatistiche Una mano in tal senso per pareggiare i conti, ce la potrebbe dare la Polacchina in tutti i sensi… Tornando al nostro sito, ecco l’ultimo articolo uscito proprio oggi sul giunco, che andrà a finire ovviamente nella nostra rassegnaCLICCA15-6-2017 . Nella foto in copertina, la nostra Brusa e la Ottobrino in una foto abbastanza particolare e curiosa, non me ne vogliano..CLICCADSCN1013

14 GIUGNO 2017 Nel piccolo paesino di Policoro in provincia di Matera, è stata scritta una delle pagine più belle e importanti per la nostra società. Il protagonista è stato ancora una volta Massimo Taliani, che è riuscito a coronare  il desiderio di  una vita: superare i 700 chilometri di corsa in una sei giorni. Il sogno del “Marziano” si è concretizzato nella settimana scorsa  nella “Sei giorni del Pantano”,  dove  ha corso 715 chilometri e 455 metri, distanza che lo ha reso ancora una volta campione italiano Iuta di ultramaratona. Anzi per dirla tutta, i protagonisti del Marathon Bike in Basilicata sono stati due. Se da una parte il “Marziano”ha portato a termine un’impresa che ha dell' incredibile, (quasi 120 chilometri al giorno!) ciò non toglie il merito a Luciano Lo Tufo, che sempre nello splendido scenario del Pantano si è dovuto fermare per un problema ad un ginocchio dopo 102 chilometri, anzi per essere fiscali, Luciano  ha concluso la sua 24 ore al km 101,990, conquistando il secondo posto di categoria.CLICCA IMG-201. Lo Tufo  entra di diritto nella super classifica degli ultra della nostra società, dopo appunto il Marziano con 715 chilometri e spiccioli, Silvia Sacchini con i suoi 204 chilometri, e “Olimpio” all’anagrafe Maurizio Agnoletti con i suoi128 chilometri. Poi ci sono Tizzi (Tiziana Galella) e Milo (Milone Alessandro) che hanno fatto quest’anno una grande 100 del Passatore. Un  ringraziamento particolare il Marathon Bike, lo deve alla Madigest di Passignano, la Giardini di Castiglione del Lago e il bar pizzeria “Il Muretto” di Castel del Piano», che hanno sostenuto a più riprese Taliani facendolo diventare piano piano il Marziano che conosciamo.

12 GIUGNO 2017 Aspettando il tempo necessario per pubblicizzare a pieno la grande impresa del Marziano  (715 chilometri  alla 6 giorni del Pantano) e quella di Lo Tufo  Luciano nella 24 ore  con 101,990, spazio alla bella vittoria di Boateng a Arbia e quella della Polacchina alla bella manifestazione a scopo benefico di Orbetello. Se per Kate è stata una vittoria quasi scontata, visto che dalle nostre parti la famiglia Boscarini detta legge in largo e lungo, quella di Cheli è stata la vera sorpresa, di questo ultimo periodo. Le vittorie sono schizzate da 465 a 473. Infatti oltre alle vittorie della polacchina (2) quella di Rocco Taliani a  Monteriggioni, quella appunto di Boateng a Arbia, di Musardo in Kuwait, si sono aggiunte quelle  dei ciclisti Nocciolini (2)  e quella di Minelli di domenica mattina a Castiglione D’Orcia. Ovviamente anche se l’aspetto più importante della nostra società rimane quello della promozione dello sport, che ha permesso in questi  13 anni di tesserare centinaia di persone,  le vittorie non guastano mai, anche se arrivano tutte insieme come in questo ultimo periodo.CLICCAkate e boa

11 GIUGNO 2017 Per chi non le avesse ancora viste, nella nostra galleria ci sono le foto scattate alla notturna di Orbetello, da Debora Caoduro. Non tantissimi al via (quasi 100) ma giusti per sancire una bella vittoria organizzativa sotto tutti i punti di vista. La vittoria con record di Boscarini, e della Polacchina, non è certo una novità da prima pagina, mentre va sottolineato che quando si fa beneficenza,  tutto passa in secondo piano.Se poi la serata è bella e divertente, male non fa di certo. Si posta questa foto che ha un significato particolare, sotto molti punti di vista. Basta interpretarla....CLICCADSCN1005

Sopra la Polacchina che imbocca il Gabbiano.

8 GIUGNO 2017 Da domani mattina 9 giugno, sarà possibile iscriversi da Running 42, alla nostra Staffetta di Canapone 2017, programmata per mercoledì 12 luglio. Sotto il regolamento ed alcune informazioni sull’evento giunto alla nona edizione. Prossimamente il video del percorso.

 

8 GIUGNO 2017 Per una volta dopo tanti anni abbiamo rischiato concretamente di non essere la squadra più numerosa. Infatti gli amici del costa d’Argento si sono presentati in massa alla gara dei Forti Spagnoli. Nella corsa forse più spettacolare, ma certamente la più dura, i podisti capitanati da Boscarini si sono presentati in 31, quasi un record  di presenze di squadra non targata Marathon Bike, contro 32 della nostra compagineCLICCA.portoercole Fatta questa precisazione, si postano volentieri le foto di Roberto Malarby nella nostra galleria, oltre a quelle già postate di Debora. Nell’occasione si posta anche  la foto più rappresentativa,CLICCADSC e l’articolo del giunco relativo alla bella impresa del nostroCLICCA AgnolettiEroico Agnoletti_. Poggiani Luca? No! stavolta meglioi Giulio, immortalato splendidamente sempre a Porto Ercole da Malarby.CLICCADSC_7056

4 GIUGNO 2017 Tutto o quasi nella dispensa in casa Boscarini l’edizione 2017 dei Forti Spagnoli. Non moltissimi al via, ma si è respirata aria di festa e questo per il momento è quello che conta. Vittoria di Boscarini, Vittoria della Polacchina e Vittoria Boscarini nella foto.CLICCAvittorie Con l’affermazione della polacchina, il Marathon Bike chiude questa settimana con 4 affermazione: Musardo in Kuwait,CLICCAmusardo in kuwait Rocco Taliani giorni scorsi a Siena, la maglia di campione Toscano Acsi conquistata da Nocciolini, e quella appunto di Kate stasera. In questo fine settimana i nostri impegnati  a Baratti,CLICCAbaratti a Montepulciano CLICCAIMG-2017 e alla Cortina DobbiacoCLICCA.cortina. Nella nostra galleria le prime foto scattate questa sera da Debora Caoduro, seguiranno quelle di Roberto Malarby.

CLASSIFICHEportoercole

3 GIUGNO 2017 Maurizio Agnoletti nell’Olimpo degli Dei.CLICCA2 giugno 2017 . Quella che sembrava una sfida impossibile, è stata portata a termine in 46 posizione assoluta e con un buon secondo posto di categoria. I 128 chilometri della “Via degli Dei” sono stati quindi portati a termine alla grande veramente con poco sotto 22 ore. Maurizio si colloca al 3° posto degli atleti Marathon Bike in fatto di chilometri percorsi in una sola manifestazione.CLICCAIMG-2017.Al primo posto il “marziano” ovvero Massimo Taliani con 676,9 nella “sei giorni francese” nel 2014,CLICCA TALIANI SUPER, poi Silvia Sacchini con i suoi 204 chilometri nel 2010.CLICCA25 maggio 2010

2 GIUGNO 2017 Dopo le belle emozioni che ci hanno regalato Tiziana e Alessandro alla 100 del Passatore di sabato scorso.CLICCA GALELLA E MILONE SUPER TIRRENO, ecco che il Trail della  “Via degli dei” potrebbe parlare maremmano. Infatti il nostro capellone Maurizio Agnoletti,CLICCAagnoletti 57 sarà presente alla partenza (e’ già tanta roba!) della prima edizione della corsetta che da Bologna arriverà a Fiesole in mezzo 128 km e 5.100 m di dislivello positivo tra boschi fantastici e montagne… divine Il via alla gara è previsto per le 22 del 2 giugno da via Indipendenza, i migliori dovrebbero arrivare a Fiesole intorno alle 10 della mattina del 3: il tempo massimo per completare questa impresa è di 30 ore. Si sono iscritti 300 temerari di 8 nazioni diverse: oltre all’Italia, saranno rappresentate Austria, Canada, Germania, Grecia, Norvegia, Repubblica di San Marino e Spagna. Si correrà lungo la strada che, storicamente, univa Bologna a Fiesole: la antica Flaminia Militare. Lungo il percorso è prevista la presenza di 180 bandierine di sicurezza e di 350 volontari, più di uno per ogni partecipante. Saranno attraversati undici comuni tra le due regioni coinvolte, Emilia Romagna e Toscana. Tra i punti toccati – dopo quattro chilometri dalla partenza ci sarà il transito dalla basilica di San Luca – il parco Talon a Casalecchio, poi il Monte Adone, Madonna dei Fornelli, Pian della Balestra, Passo della Futa, Le Banditacce, Poggiaccio, Poggio Castelluccio, Passo dell’Osteria Bruciata, San Piero a Siena, Tagliaferro, Badia di Bonsolazzo, Monte Senario, Pratone e, infine, l’anfiteatro romano di Fiesole.Risultato: scarpe da buttare via!

29 maggio 2017 Altri due atleti nostri, nella storia della mitica 100 chilometri del Passatore. Dopo le imprese  negli anni precedenti di  Massimo Taliani, Silvia Sacchini, Guido Petrucci e chi scrive, ecco che nel l’albo d’oro della Firenze- Faenza, famosa per le gesta del brigante il "Passatore" al secolo Stefano Pelloni, ci saranno  anche Tiziana Galella e Alessandro Milone. Una corsa difficile, piena di fascino, sostenuta da massaggi fatti nel cuore della notte, gli incitamenti di coloro che abitano sulla Faentina, i cori, i canti, i ristori improvvisati, hanno fatto da cornice alla 100 chilometri più bella e famosa al mondo. Oltre 2500 persone alla partenza da via dei Calzaioli a Firenze, con arrivo il Piazza del Popolo a Faenza, entro il tempo massimo di 20 ore. Ma  veniamo alle prove dei due nostri  amiconi, partendo dalla bellissima prova dell’avvocato arcidossino Tiziana Galella. Da zero a cento, si potrebbe dire di lei, visto che fino a qualche anno fa non sapeva cosa fosse la corsa. Poi, grazie alla sua eccezionale determinazione, e alla sua allenatrice “sindacalista” Deborah Santini (il Marathon Bike la ringrazia!) oggi “Tizzi” si trova a gioire per questa bellissima prova chiudendo addirittura in progressione (più forti i secondi 50 dei primi!) con un eccellente tempo: 12h24’31’’. Un tempo, questo, che le ha regalato il 72° posto assoluto femminile e il 629° assoluto. Arrivata a questo appuntamento dopo aver corso il trittico di Romagna che comprendeva la maratona di Russi e la 50 chilometri di Bagno di Romagna. Bene anche  il “Milo” Alessandro Milone e che ha chiuso la sua 100 in 12h10’52’’. Anche per lui qualche problema fisico durante il percorso: un fastidio al ginocchio lo ha costretto a rallentare il ritmo, a camminare e, nonostante questo, ha tagliato il traguardo con un crono di tutto rispetto.
Strano però che abbia avuto dei problemi fisici, in fondo  aveva corso “solo”  75 chilometri 100 chilometri, con una quarantina in salita. A parte i versi, bravo il Milo che aveva preparato la 100 del Passatore,  disputando  le maratone di Terni e Roma e la 58 chilometri del  giro del lago Trasimeno, ma non disdegnano le corse paesane. CLICCAIMG-20170521-WA0003

24 maggio 2017 Hanno fatto più notizia quei due burloni di Boateng e  il Giansa, che Marco Rotelli che ha vinto la gara a Cala Violina, almeno per il Tirreno.CLICCA24-5-2017 In fondo una “ragazzata”  ogni tanto  ci può stare e la si deve fare… mica ci sono di mezzo le olimpiadi…A proposito di olimpiadi buon 10° posto assoluto è primo degli europei  al traguardo, per il nostro Stefano la Rosa alla mezza in terra ceca.CLICCAmezza Tornando alla gara di Cala Violina, l’unico primo posto di categoria lo ha ottenuto il nostro grande sindaco di alberese, Loriano Landi.CLICCAloriano e l'acquas Poi  da  Lugano è arrivata la notizia della bella prova di Catia Gonnelli che ha fermato il crono  nella mezza maratona dopo 1.44.39. Per ora è tutto aspettando la partenza della 100 chilometri del passatore di sabato con i nostri  Alessandro e Tiziana, che seguiremo in diretta nella notte! 

22 maggio 2017 Altro fine settimana importante quello che abbiamo vissuto noi del marathon Bike. Pagina importante sicuramente quella del nostro “Pirellone” all’anagrafe di Grosseto e Copenaghen risulta chiamarsi Manuel Marraccini, sposato in data 20 maggio! Congratulazioni del Marathon Bike a Manuel  e Martina Checcacci per questo successo di sabato. Si infatti congratulazioni… se lui è stato soprannominato Pirellone per la sua altezza e bellezza, anche sua moglie non scherza!diciamoci la verità.CLICCAIMG-201705 Pagina importante per le vittorie assolute ottenute da  Tronconi e quella di ieri di Bacci, e anche qui non ci piove. Non ci piove a immaginare che  ieri mattina prima della corsa di Cala Violina, qualcuno abbia alzato il gomito invece di  aver vigilato che la sbarra fosse alzata…CLICCA.IMG-20170 Intanto si segnalano anche il secondo posto di Bellezza Sonia, che festeggia l’entrata in Europa del Milan con questa foto che fa tanto tenerezza e malinconia..CLICCAIMG-20170..ma Carolina l’argentina e Angelica la romana, che hanno combinato alla gara di isola del Giglio? Hanno vinto la categoria, una della distanza lunga, e una quella corta. Furbe come nessuno mai…Qui Angelica all'arrivo con virata verso il porto..CLICCAangelll Altra notizia che centra pochino con noi è la vittoria di Marco a Cala Violina. Finalmente Rotelli!CLICCArotelli r

20 maggio 2017 La casella delle vittorie si muove ancora! Questa volta tocca al “Gioiellino” di Roccastrada, mettere la firma in calce nell’albo d’oro dei cinque poderi a Murlo. Per lui anche un buon tempo (32.39 per percorrere gli impegnativi 8 chilometri e 800!). Al secondo posto Mattia Treve staccato di 36 secondi. Nella foto accanto, al traguardo della Gosseto- Castiglione,  battuto solo da Stefano Musardo.CLICCAGrosseto Castiglion A proposito della nostra gara di pasquetta, si posta la foto di Stefano,Angelica e Carolina, prima dell’imbarco per il Giglio  di questo pomeriggio ( corrono lì perché Cala Violina era troppo vicina!).CLICCAIMG-2017 Inizia con la loro pubblicità (vedasi la splendida maglia)CLICCAIMG-201705 il conto alla rovescia per la nostra super corsa. Quando la riproporremo? Questo è ancora da decidere.

16 maggio 2017 Se tutto da noi fa notizia, segnaliamo che oltre alla coppia “collaudata” di Massi e Monica Montanari, alla DJ Ten di Firenze di domenica mattina c’erano anche mezzo settore giovanile del Marathon Bike. Settore giovanile perché le ragazzotte qui riprese CLICCAmaremmm (Maglia gialla come gli altri 14.000 alla partenza!) provengono nella quasi totalità dal gruppo della nostra “Sindacalista” Deborah. Che bella sorpresa! Dal rosa e giallo di Firenze, al  giallo e rosa della stupenda foto che ritrae la Monestiroli di nome Gaia (sorella della famosissima Angelica) a fianco dell’altra laziale del gruppo ovvero Nicoletta Cristofani, alla Tolfa CLICCA.IMG-20170515-WA0006 Bravi, brave, voi correte e noi prendiamo il merito  di vedervi crescere, per Gaia va bene così…….Intanto anche mamma ZuleCLICCAzuleima ha messo una crocetta nella casella delle presenze con la corsa di Corchiano, che porta a 47 le sue presenze dal 2013, con il record del mondo di sua figlia Alice, partita dopo 5 giorni dalla nascita,con tanto di maglia personalizzata, alla Cronometro di Canapone 2015..CLICCAP1500.(per noi è importantissimo negli anni sapere che tipo di attività ha fatto il nostro iscritto o la nostra iscritta. Boateng peresempio, ne ha fatte 208 da quando ultra sconosciuto è entrato a far parte della nostra famiglia. Nella foto che lo ritrae con Monica Montanari.A proposito di Monica, lei è dal 2009 con noi(53 presenze, e due Grosseto Castiglione sul groppone!CLICCAcheli e montanari. Insomma il Marathon Bike è una società di grandi numeri, basta aver pazienza e mettersi li a contare...

CLICCA Una settimana tranquillissima quella appena trascorsa per nostri colori, a partire dalle presenze di  Chelie & Poggiani Luca sabato a pomeriggio a Poggibonsi. Un buon terzo posto per Boateng  (gli hanno dato del salamee anche tanto!CLICCAIMG-2017) e tutti e due a casa felici e contenti. Meno contento del risultato, ma comunque soddisfatto della  sua bella prova, Stefano La Rosa che ai campionati italiani sui 10000 di caracalla a Roma, si è piazzato  secondo con il tempo di 28’51.CLICCAcome è andata. Al trail della Tolfa, hanno timbrato il cartellino decorosamente, Nicoletta Cristofani, Gaia Monestiroli e Piero Vacchio quest’ultimo alla prima apparizione targata Marathon Bike.Poi “vedi Napoli e poi Corri” per Mazzantini alla Walk of life, anche se il nostro Federico, Napoli l’ ha vista mentre correva, considerato che gli 8 chilometri e spiccioli del tracciato erano tutti ricavati in centro.CLICCAIMG-20170514-WA0000

11 maggio 2017 Riusciremo a trasformare geneticamente anche Giulio, come abbiamo fatto con Luca? Luca non è lo stesso, a differenza della famosa canzone di Carboni. Luca Poggiani è  passato da 120 chili ai 60-65 di oggi. E proprio di ieri l’entrata in scuderia Marathon Bike anche del fratello Giulio. Ha un paio di chiletti di troppo, ma faremo di tutto per farlo divertire e fargli cambiare la taglia della maglietta. CLICCADSCN9732 Con Poggiani due, gli iscritti 2017 salgono a 268 ovviamente contando anche i 34 ciclisti. Speriamo sia l’anno buono del raggiungimento dei 300 visto che siamo sempre arrivati l' vicino... al massimo siamo riusciti a tesserare 271, ma comunque si dovrebbe superare il record di presenze. Intanto visto che è partito il giro  d’Italia, si rispolvera volentieri la foto di Rocco Taliani che lo ritrae in un’azione molto gradita soprattutto per chi la ricevette, proprio nei pressi di Montalicono al grande giro del 2012, dove si si impose il canadese Hesiedal. La foto fece il giro del mondo, per poi tornare da noi. CLICCAtaliani massimilianoD'ITALIA 12

9 maggio 2017 Saranno loro  i vincitori finale della nostra Ultramaratona a tappe? Per ora sono in testa  la coppia del Costa D’Argento, Fois Cristian e Angela Mazzoli, dopo la gara di Ribolla. Un sostanziale “Balzo” l’ha fatto Cristian, che in vantaggio di soli 17 secondi su Bordino prima della Miniera a Memoria, ora ha incrementato il vantaggio portandolo a 1 minuto e 22, terzo Massimo Palma a 4 minuti e 21. Mica tanto tanto Roberto, si è fermato a raccogliere i papaveri durante il percorso?CLICCAmaschile dr Tra le donne dominio assoluto della Mazzoli sulla  Merola e la Gamberi.CLICCAfemminile dr Per vincere il nostro circuito, che come riportato a più riprese, si tiene conto dell’età e dei tempi di tutte le gare organizzate da noi del Marathon Bike, la prossima sarà la Staffetta di Canapone del prossimo 12 luglio. Ma non basta. Si tiene conto anche ovviamente dei chilometri percorsi è quindi molto importante, se non determinante, farle tutte. Vedremo alla fine chi la spunterà. Io ho un favorito tra gli uomini, ma non è il grande Fois… Per chi ha  perso qualche puntata della vita sociale del Marathon Bike, posto i vincitori di anno scorso.CLICCA 1 monestiroli e Civilini primi nella ultra Tirreno(9)

CLICCA REGOLAMENTO 20 maggio regolamento 2017

8 maggio 2017 Come annunciato in precedenza, vengono postate altre foto di Roberto Malarby nella nostra copiosa galleria, (otre 350.000 foto!) Roby ormai è diventato un valore aggiunto per tutte le corse in provincia di Grosseto, guai a chi ce lo tocca. Grazie “mago” a nome di tutti noi. Questo lo scatto più rappresentativo, roba da facci uno spot pubblicitario.CLICCLa Miniera Intanto per continuare lo spirito goliardico del nostro sito  (  facendo la proiezione tra qualche mese toccheremo un milione di pagine viste!) si posta una foto che ritrae l’amica Nicoletta Ferretti (parte da Livorno per venire sovente alle nostre gare) nel momento più bello della corsa, quello ovviamente del riposo dopo la gara, om prima se si ha sonno.CLICCAni Ieri oltre che ai vari vincitori, ha vinto anche il Marathon Bike che vede dopo soli tre anni, ha visto una garetta paesana diventare una garona, forti anche di un percorso decisamente super. Ora i ragazzi di Ribolla, con a capo Lorenzo, Sabrina e Barbala sono pronti a camminare da soli, perchè la  loro qualità messa in campo ieri è  stata davvero eccellente. Per noi magari un’altra sfida… magari portando una nostra manifestazione a Marina di Grosseto o in un altro paesino dell’entroterra. Vi ricordo che domenica c’è la corsa a Massa Marittima, speriamo che anche questa corsa decolli definitivamente, visto che noi abbiamo abbandonato la corsa di “schiantappeto” proprio per favorire, come giusto, la loro gara.

7 maggio 2017 Se in una gara di affrontano 3 atleti abituati a vincere da tutte le parti, qualcuno di loro si deve accontentare per forza di cose del terzo posto. Ecco quello che non si era mai visto  alle nostre gare,  è successo a Ribolla questa mattina. Infatti anche grazie a Stefano Musardo,  a lavoro in Kuwait,CLICCAIMG-20170506-WA0007 alla partenza si sono presentati “Jo” che poi ha vinto, Boscarini, Niola rispettivamente secondo e terzo. Se poi  ci mettiamo anche la presenze di Lubrano,  Rotelli e Fois e chiaro che poi ci sarebbero state scintille,o.  Tutto quasi secondo pronostico anche se il distacco di oltre un minuto tra “Jo” e Boscarini è senz’altro riconducibile alle non perfette condizioni fisiche dello squaletto boscarini. Infatti il fresco vincitore della mezza di Orbetello e soprattutto del tempo ottenuto sui 10000 in pista (31.47!) perlopiù corso con le scarpe normali, fa pensare che tra i due la  differenze per ovvie ragioni si sia nettamente assottigliata in questi anni, senza ovviamente sminuire la prova e i successi del grande Jo CLICCADSCN9760. Detto questo, bene la Polacchina in campo femminile, che ha vinto la gara sulla Ottobrino. Tutto bello oggi a Ribolla con ancora il sindaco Limatola “lavoratore- faticatore” dare una grossa mano all’associazione “Avrai” che ha messo in campo un Buffett e un pasta party decisamente super. Ma la cosa che ci ha fatto più piacere e vedere salire in massa a Ribolla gli amici dello Stato dei presidi di Orbetello, come poche volte era successo in passato. In fondo, per chi ha seguito le ultime vicende, va detto che sia noi del Marathon Bike e lo Stato dei Presidi, peroriamo la stessa causa: promozione del podismo e di conseguenza il nostro territorio provinciale, che se non è il migliore d’Italia poco ci manca. Le altre cose stanno a zero, infondo siamo tutti amici, anche se qualche volta come è normale abbiamo decisamente opinioni diverse. Nella nostra galleria le prime foto scattate da Debora Caoduro, domani quelle del "mago Malarby".

CLICCA CLASSIFICAgenerale R

CLICCA la foto più rappresentativa è quella di Niccolaini Lorenzo dell'organizzazione DSCN9434

5 maggio 2017 Chi rappresenterà il Marathon Bike alla prossima edizione del  100 chilometri del Passatore in programma il 27-28 maggio prossimo? Per quanto a nostra conoscenza della “Covata” del 2016 (eravamo in diversi a volerla fare!) sono rimasti in lizza solo in due. Il “Milo” all’anagrafe Milone Alessandro già da tempo in  tangenziale direzione Firenze-Faenza (fece la fila il giorno prima che aprissero le iscrizioni, come solitamente si fa per i biglietti di partite importanti!) Poi c’è Tiziana Galella che se andrà bene, sarà la terza donna in provincia a corre la corsa più bella del mondo. Che soddisfazione aver visto Tiziana partire da zero e grazie anche a Deborah Santini arrivare a dei livelli così importanti e soprattutto correre con gioia e spenziateratessa come impartito e inculcato dalla "sindacalista" CLICCAgalella strama Mi viene la pelle d’oca  se penso a quello che proveranno Alessandro e Tiziana quando   vedranno gli albori di Faenza nella Notte. Lì mancheranno solo 11 chilometri alla meta. Mentre il Milo arriverà alla pertenza con tanti chilometri e diverse maratone, Tiziana ha voluto vedere e sentire  gli odori forti della terra romagnola, correndo da prima la maratona di Lamone a Russi, poi ha continuato con  la 50 chilometri di Bagno di Romagna. Ormai siamo veramente vicini al grande giorno dei nostri amici. Forza ragazzi! Lasciando la 100 che seguiremo da vicino, consiglio a tutti di comprare questo libro da Fabio Giansanti al prezzo di 7,50CLICCAlibro Ci sono tante storie di donne impegnate nella corsa a partire proprio dalla nostra Tiziana e Laila (quella che vince sempre!). Volando in Polonia, un cenno per i nostri Panco e Monsignore che snobbando di brutto la mezza di Orbetello e la Stramagliano, sono andati a finire a correre la maratona a Cracovia. I tempi? Il Monsignore che giocava in casa ha chiuso con i geloni nelle mani ma con un gran tempo ovvero 3.38.48 (5 minuti meno del suo personale,! mentre il Panconi ha chiuso in 3.37 21, sfiorando il suo record. Eccoli festeggire assieme all'amico Igor Bilak con una maglia che ci ricorda qualcosa CLICCAIMG-20170430-WA0008

2 maggio 2017 Uno dei percorsi più belli? La miniera  a Memoria.CLICCA repert Uno dei pasta party e buffet più interessanti visti in giro in provincia? Ribolla. Infatti bel salto di qualità fece anno scorso la corsa riproposta dagli amici di Ribolla. Non è facile vedere insieme un buffet finale e pasta party così appariscenti e forniti, credetemi!CLICCAsolo Oltre per il corri nella maremma, la tappa di Ribolla sarà valida anche per la  nostra ultramaratona a tappe, che vede Cristian Fois in testa tra gli uomini con 49 minuti e 50, contro Bordino staccato di soli 17 secondi. Al terzo posto Palma con 51.50.CLICCAuominiTra le donne dominio schiacciante della Mazzuoli che nei suoi 15 chilometri e 300 della corsa del Donatore  sommati alla Stramagliano di ieri, guida con 51.51. E sì.. con i nostri coefficienti cambia tutto. Al secondo posto la Monistiroli Angelica che ha impiegato 1.04.28. Al terzo la Merola con soli 3 secondi  dalla romana vincitrice dell’anno scorso.CLICCAdonne 1 Sotto il volantino e programma della gara.CLICCAvolantino ribolla mod

1° maggio 2017 Ragazzi giù il cappello... A Magliano ha vinto Fois!! Aspettando le classifiche si è appreso che tra le donne ha vinto la Ottobrino. L'organizzazione locale con l'ausilio nostro ha retto a bene i 71 presenti. Tanta roba per essere una gara fatta l'indomani della mezza dei record di Orbetello. La Stramagliano dentro il Corri Nella Maremma 2017? Credo poco di si, anche se alcune cosucce dovranno essere migliorate per forza di cose!La corsa di Magliano in Toscana dovrà diventare come quella di Ribolla, Arcidosso, Castel del Piano. Insomma una corsa targata Marathon Bike a tutti gli effetti.Punto.Aspettando le foto del "Mago" Malarby" si posta sempre uno scatto a Fois ad opera di Roberto.CLICCAfois don

CLICCA CLASSIFICAgenerale stramagliano 2017

30 aprile 2017 La mezza di Orbetello 2017 sarà ricordata per il definitivo salto di qualità  (record provinciale di presenza?) con gli oltre 650 corridori al via. E’ stata l’edizione anche della presenza del super ultramaratoneta Giorgio Calcaterra, re della 100 del passatore, battuto dal solo Boscarini.CLICCADSCN8808. Un’edizione decisamente straordinaria con i numeri  che parlano da soli.Polemiche perchè la nostra Grosseto Castiglione li avrebbe in qualche modo danneggiati? Lasciamo perdere che è meglio.Intanto il Marathon Bike ringrazia Francesco Giuseppe Palermo, qualcuno sa il perchèCLICCApalegiuse.Nella galleria le prime foto scattate al 19° chilometro, altre seguiranno. Interviste a cura di Carlo PellegrinoCLICCA Uisp grosseto.it. i Marathon Bike che hanno terminato la garaCLICCAorbe.Ora speriamo che domani  a Magliano qualcuno ci dia una mano…CLICCASTRAMA.

28 aprile 2017 Tutti a Magliano in Toscana! Forse non saremo tantissimi ma sono sicuro che la Proloco  assieme a noi del marathon Bike, uscirà a testa alta  anche da questa manifestazione. Nell’occasione vi comunico che la distanza sarà di8 km e non 7.600 come comunicato.CLICCASTRAMA Cambiando argomento, per dovere di cronaca il nostro tesserato (59 apparizioni con la nostra maglia)  Simone Di Monaco,  è uscito alla grande  dalla sua interpretazione al programma di retequattro. L’attore si è calato magistralmente nel ruolo del marito che trascura la moglie, mostrando una faccia insolita, insomma una faccia da locco con una sciarpina che ha completato l'aspetto del finto personaggio..CLICCAsimd Ma si sa che era tutta una messinscena, bravo il Simone l'attore trascuratore di donne, anche se la trasmissione è stata gonfiata un po’ troppo in tutti i sensi...…..CLICCA  bom

26 aprile 2017 Se di soprannome  gli hanno affibbiato   “L’attore” un motive ci sarà stato, noo…. Ecco che Simone Di Monaco, domani 27 aprile alle ore 14 a Retequattro, scenderà in pista come fece qualche anno fa interpretando  questa volta chissà chi.  Quali vesti prenderà questa volta? Un uomo che è stato fatto becco? oppure ha messo incinta qualcuna e  non vuole riconoscere il figlio, oppure deve interpretare un “moroso” che è di fronte a uno sfratto esecutivo? Ragazzi colleghiamoci a rete 4 e lo sapremo. Una domanda ci viene spontanea: ma il certificato medico lo deve presentare o meglio lo ha dovuto presentare, visto che è una replica? Pronti a dargli un  bel voto, o dirgli di lasciare perdere e tornare al più presto a fare le ripetute a Spadino…CLICCA di monaco ta

25 aprile 2017 Aspettando la corsa di Magliano in Toscana del 1° di Maggio,CLICCA IMG-20170424-WA0000due dei nostri (Boateng e Micaela Brusa) hanno corso in quel di Acquapendente. Benissimo Mike che è arrivata 3 assolutaCLICCApodio e Boa 7 assoluto. Intanto giusto merito al “Merlo” con l’articolo uscito sul Giunco che parla del primo successo ottenuto da Paolo.CLICCAPaolo Merlini Ancora una “scheggia” della nostra corsa di pasquetta con un articolo uscito sulla Nazione di Siena, che parla dell’impresa di cinque ragazzotti alla nostra Grosseto-Castiglione.CLICCAragazzotti) A proposito della nostra super corsa, è stato risarcito il “falco” al quale era stata strappata la medaglia dal collo al termine della gara, per darla furbescamente ad altro corridore non di Grosseto.C'è cosa più brutta di levare una medaglia dal collo a un corridore dopo 23 chilometri perlopiù duri? In difficoltà organizzativa tutto è concesso basta poi correre ai ripariCLICCAIMG_20170422_

23 aprile 2017 La prima volta di Paolo Merlini! Infatti il nostra atleta ha vinto la   corsa in memoria di Giulio De Paola che si è disputata questa mattina al velodromo di Grosseto. Bravo Paolo, che nonostante sia reduce dalla Grosseto Castiglione, ha vinto con merito davanti a Li Fu Tan .  Al terzo posto Taliani Massimiliano. Oltre che la casella delle vittori, si muove anche quella degli Ultramaratoneti: Clauudio Rossi, ha cocluso con successo la 52 chilometri del Tuscany crossing con il tempo di 6.25.52. Cera anche il "veterano" Maurizio Agnolett che ha messo in bacheca il tempo di 6.5.30. Intanto se non è un fotomontaggio, oggi a Madrid, Monica Montanari dovrebbe aver fatto la mezza maratona, e suo marito Massimiliano Soriani la maratona. Sotto la classifica del memoria Giulio De Paola.CLICCAmadrid

CLICCAgenerale v

21 aprile Ormai siamo vicini a chiudere le saracinesche dell’edizione 2017 della GROSSETO- CASTIGLIONE, che ha visto 518 podisti e camminatori, prendervi parte. Siamo andati fuori con l’accusa in fatto di numeri, costringendoci a correre ai ripari, sia con le famose  medaglie, sia con i pacchi gara che consegneremo ai nostri Marathon Bike nei prossimi giorni. Al più presto sarà consegnata  a Cheti Chelini, la preziosissima maglia con tanto di pettorale ( Cam. Europei Cross Chia 2016), messa in palio dal nostro campione Stefano La Rosa. Infatti dall’urna è uscito il numero 204  associato all’atleta Cheti di Follonica, che appunto è arrivata 204^.  

CLICCACHETI

 

19 aprile 2017 Ultimi colpi per quanto concerne la nostra passeggiata da MARINA a CASTIGLIONE. Le foto sono state postate e le potete visionare nella galleria fotografica, scattata dal nostro amico Andrea Olivo. Si ricorda ancora una volta, che gli scatti(1000) di pasquetta, fatti da da Roberto Malarby e Andrea, sono scaricabili in formato integrale (gratis!) Ora tutti alla Mezza di Orbetello, e se non tutti, almeno il doppio di quelli che si sono presentati con la maglia dei Presidi, da noi. Si ricorda anche, che il giorno dopo c'è la Stramagliano, la quale verrà pubblicizzata ampiamente nei prossimi giorni.Intando sono state trovate le medaglie che erano sparite all'arrivoCLICCA.Grosseto Castiglione 17

18 aprile 2017 Chi è disposto a darci indietro la medaglia della GROSSETO-CASTIGLIONE? Diciamo la verità,  sono stato sempre contrario fin da subito, a mettere nel calderone della GROSSETO- CASTIGLIONE la medaglia ricordo per tutti gli arrivati della gara agonistica perché costava troppo. Pensavo che non fregasse niente a nessuno, o quantomeno a pochi. Poi ho  sentito e visto scene, che mi hanno fatto cambiare giudizio. Ora passiamo ai fatti: vediamo quanti sono disposti a privarsi del medaglione di un etto di metallo che ha fatto il giro di mezza Europa prima di arrivare da noi? Se ci fosse qualcuno disposto a privarsene tratteremo il prezzo!…CLICCAIMG_201

17 aprile 2017 Nell’attesa che vengano caricate 650 foto scattata da Roberto Malarby (fatto!) questa mattina alla Grosseto Castiglione, si rendono pubblici i numeri della nostra super gara. Allora  Iscritti 379 alla competitiva di cui 17 non si sono presentati, quindi partiti 362. I camminatori invece da Marina di Grosseto, sono partiti in 166. Totale ufficiale 528.Allora due parole per ribadire che la nostra gara è unica nel suo genere, corsa addirittura per pasquetta, quando il mondo si muove. Come è notorio, noi siamo in cerca di corse particolari come la Staffetta di Canapone, o la Maremmata del 1° dell’anno. Tornando alla Grosseto-Castiglione, questa non è una corsa per fare il tempo, penso che questo l’abbiano capito quasi tutti. Ci sono tratti velocissimi, ma altrettanti tratti  molto impegnativi tra pinete spiagge dove ovviamente in crono rallenta molto.. Chi vuole fare il tempo e non gli piace correre nella spiaggia anche per soli piccoli tratti, deve andare al Mugello o in pista, o  in mezzo al traffico. Il successo comunque della nostra corsa è lampante, lo dicono i numeri basta confrontarli con altre manifestazioni podistiche negli ultimi venti anni a Grosseto. Apro con la foto del sindaco di grosseto (pistolero) che ringrazio della sua presenza, ha fatto una promessa con una stretta di mano con chi scrive:”CLICCAsindaco 12 il prossimo anno sarò anch’io della partita”  Ma  noi siamo veramente convinti che vanga la pena riproporla? Non sarebbe meglio per una volta tanto organizzare una mezza maratona che è decisamente più facile e meno costosa da organizzare?. La notte, anzi le notti hanno da passà…. Per saperne di più sulla vittoria di Musardo, e sul ritorno di Fabio Tronconi e le varie interviste CLICCA Uisp grosseto.it

La foto più bellaCLICCAGrosseto Castiglione

 

16aprile 2017

Quanto fa 167 + 119? a casa nostra fa oltre 500. Infatti sommando i 367 degli agonisti della GROSSETO CASTIGLIONE e i 119 della passeggiata, che da Marina di Grosseto porterà i passeggiatori a Castiglione della Pescaia, tra pinete spiagge e piste ciclabili, saranno più di 500 che aderiranno alla nostra super gara. Questi sono dati veri, non come qualcuno che “gonfia” le proprie manifestazioni per farle sembrare più belle. Qui i numeri  saranno esatti, tremendamente esatti. Iscritti, partenti, arrivati. Poi ci vorrà poco a fare i conti con la calcolatrice…. Ci saranno tamponamenti a catena, tra il  diciottesimo chilometro e il  ventunesimo, visto che gli agonisti e i passeggiatori si incroceranno in una pista ciclabile che  non è largissima? Sperando nel buon senso di tutti, non ci dovrebbero essere problemi. Forse qualche “spallata” o qualche fischio ci saranno di sicuro. Ma la nostra corsa e unica e come le cose uniche bisogna accettare tutto quello che viene fuori. Qualcuno si   perderà in pineta? Pazienza. L’importante è che lo si ritrovi entro martedi’. Il costo elevato dell’iscrizione? Molto più cara l’ultima corsa che abbiamo organizzato nel centro storico a 3 euro senza dare niente.  Per i corridori che si cimenteranno , attenzione quando taglierete il traguardo. Pochi metri più là c’è l’acqua!Scommessa vinta scommessa persa? pacherò volentieri la cena sempre che avanzino i soldi...

9 aprile 2017 Altra doppietta con la polacchina e MusardoCLICCA musardo e Kate che oggi hanno vinto la corsa organizzata  dalla Uisp  e Decathlon.CLICCACopia di Rundays Ma oggi è stata anche la giornata del superamento delle 300 iscrizioni  alla Grosseto Castiglione (compresa però la passeggiata), con proiezione finale che potrebberisultare ben superiore. Infatti nel caso in cui non fossero sufficienti i pacchi gara, tutti gli atleti marathon Bike, riceveranno il paco gara successivamente ovviamente con taglia richiesta della maglia e con tutto il bottino del pacco. Notizia che ha fatto scalpore su Facebook e quella che c’è  già un vincitore della nostra gara di Pasquetta. E’ Luca Poggiani da Marina di Grosseto, che essendo impegnato quella mattina in veste di medico ufficiale della manifestazione,  spiazzando un po’ tutti l’ha corsa ieri tutta per intero, ovvero 23 chilometri e 200 metri. La cosa strana? Aveva il pettorale nr 1, ed è ritornato in pullman a Grosseto, proprio per vivere l’emozioni che proveranno i partecipanti. Quindi il vincitore  della manifestazione è lui che è arrivato una settimana di anticipo su tutti.CLICCAIMG-20170408-WA0002 Nella nostra galleria oltre che alle foto  scattate questa mattina dall’improvvisata fotografa Barbara Segreto, ci sarà anche una cartella di tutti quelli fotografati in questo anno, con la mitica maglia della Grosseto- Castiglione. Compreso ovviamente Stefano La Rosa che sarà presente per Pasquetta alle premiazioni e non solo. per altre notizie, commenti interviste ed altro, con l'amico Carlo Pellegrino CLICCA.Uisp grosseto.it

7 aprile 2017 Tutto bene quello che era iniziato male. Infatti  come preventivato, la somma raccolta dalla Corsa del Donatore di qualche domenica  fa, è andata all’Associazione Cataratta Congenita. L’avventura benefica iniziata tra noi del Marathon Bike, e quella  presieduta a livello nazionale dal nostro Albertone Mazzi, era iniziata male con un verbale (lecitissimo!) fatto  alla nostra Associazione per non aver rispettato la normativa che prevedeva il pagamento Tosap, che noi ovviamente non avremmo dovuto pagare in quanto la manifestazione era  a scopo benefico.CLICCA3-4-2017 Fatta questa precisazione, è invece finita bene in quanto nel ricavato della manifestazione (730,00) è stata aggiunta anche la somma della multa (120!) per un totale di 850,00 euro.Tutto questo è stato possibile, visto e considerato che il verbale di cui sopra, è stato pagato due volte. Si si due volte non ho scritto male, una dal sottoscritto, e una da una persona che è voluta restare anonima, che ovviamente ringraziamo per il nobile gesto. Quindi una volta che noi siamo ritornati in possesso della cifra toltaci (formalmente  giusta, moralmente una cavolata) sia stati ben lieti di devolverla anche questa in beneficenza, alla causa giusta  di Albertone!CLICCAassocia

3 aprile 2017 Una giornata densa di risultati di rilievo, quella di ieri. Andando al sodo, in un primo momento ho trovato difficoltà a  stabilire quale risultato fosse  migliore. La vittoria di Musardo, il secondo posto della Polacchina che sta ritornando forte come prima, la grande prova di Raffaella Zanon alla maratona di Roma, Boateng che riesce a scendere finalmente sotto il “muro” delle 3 ore alla maratona di MilanoIMG-20170402-WA0009. Anche il bel saltino di Don Michele non è stato male in tutti i sensi CLICCAvent .E vogliamo mettere il trio delle meraviglie che a Milano si è diviso i chilometri di una maratona?milanesi Che si sono inventati!Niente, oggi la migliore è stata la “Sindacalista” all’anagrafe Deborah Santini. Ieri Deborah non ha corso, ma a Roma altri quatto esordi in maratona escono dalla sua “Covata”. Un lavoro certosino fatto in allegria, con corsa, passeggiata esercizi vari che sta dando i suoi frutti. In fondo noi non siamo  a caccia di medaglie importanti, di affermazioni  planetarie o via dicendo, Deborah ha compreso bene cosa si deve fare:  avvicinare le persone a  correre in allegria e ieri si nono visti i risultati: MaggiCLICCA,MA RosiniCLICCA,067CivitareseCLICCAcivitare TanganelliCLICCAtanganelli, sono maratoneti a tutti gli effetti. Quindi un grazie particolare va questa volta alla “Sindacalista”, perché di riflesso ci guadagna tutto il movimento Marathon Bike e non solo. Nella nostra galleria le foto anche di  MALARBY. Sotto interviste e altro già uscite ieri.

.CLICCA Uisp grosseto.it

CLASSIFICAgenerale 4° stormo 2017

CLASSIFICHEROMA E MILANO 3

LA FOTO PIù SIGNIFICATIVACLICCAcontenti

Domenica in piazza Dante, alla Corsa del Donatore ha fatto senso un rito. Mica tanto tanto era quello per far piovere?CLICCALa danza

 

Un Primo, un Secondo, e al posto della frutta, tanta acqua! E questo in sintesi quello che il Marathon Bike ha portato a casa nella corsa di questa mattina all’aeroporto 4° Stormo di Grosseto. Aspettando i risultati di Grosseto, quelli di MilanoCLASSIFICAe quelli di Roma, spazio alla vittoria di Musardo e al secondo posto della Polacchina (gran tempo il suo!). Nella galleria le prime foto scattate da Debora Cauduro, prima che la forte pioggia avesse il sopravvento su di lei. Non c’è stata una precipitazione di acqua come anno  a Massa Corre,CLICCADSCN0474 ma comunque a in qualche modo ha compromesso la bella festa, ma non per tutti!CLICCAcontenti Carlo Pellegrino e le sue interviste

30 marzo 2017 E’ azzurro l’orizzonte della nostra Ultramaratona a tappe, che ha preso piede domenica con la nostra Corsa del Donatore. La prima edizione  vide affermarsi Elvio Civilini e la nostra Angelica Monestiroli, oggi a guidare la particolare classifica che  prende spunto dall'età anagrafica dell’atleta e il tempo cronometrico ottenuto, la guida una delle persone che in qualche modo ha fatto la storia del podismo in maremma: Cristian FoisCLICCAfois orb. Tra le donne  ancora  un atleta del Trisport Costa D’Argento con Mazzuoli Angela in testaCLICCAmazzoli ba. Tutto quello e altro in seguito sarà postato sulla nostra “Cassettiera”. Sotto le classifiche dopo la prima prova e la data delle altre prove targate Marathon Bike.

CLICCAmaschile 1

CLICCAfemminile 1

CLICCA regolamento 2017

Allora cala il sipario sulla nostra Corsa del Donatore con l’inserimento  di altre 200 foto, tra l’altro molto belle, scattate dal nostro amico Giuggioli che ovviamente si ringrazia. Cala il sipario dunque dopo il polverone dell’articolo del TirrenoCLICCALG5P che ha indotto gli organi competenti a prendere provvedimenti (giusti!)  redigendo un verbale per violazioni alla Tosap comunale (il secondo in 11 anni!). Giusto, giustissimo, ma se chiudevano un occhio era meglio. In fondo la manifestazione era a scopi benefici e quindi tutto sommato sotto il gazebo mica si vendevano  banane o calzini…. Chiaramente si spera che non ci facciano pagare il suolo pubblico anche sui birilli (120!) su percorso, sennò stiamo freschi.. Comunque ormai come è andata è andata, e questo spiacevole episodio ci serva da lezione in futuro. Intanto nelle casse del Marathon Bike ci saranno 120 euro in meno e 1000 foto in più nella nostra galleria scattate durante la manifestazione, compresa quella fatta a Cristina Gamberi premiata come prima di categoria e come donatrice di sanque.CLICCAMusardo e Stankiewicz - IlGiunco.net

27 marzo 2017 Il Marathon Bike si scusa con tutti i fedeli che ieri mattina che ieri durante l’omelia invece delle parole del  prete hanno sentito uno per uno tutti gli atleti che arrivavano. Allora, per il prossimo anno le cose sono tre: o facciamo partecipare il carissimo Don Franco, almeno per la passeggiata, (idea di uno forte dell'Argentario) spostiamo le messe, o addirittura spostiamo l’orario della gara. Mi sa tanto che l’ultima possibilità sia quella più percorribile.Intanto vengono pubblicate le foto (bellissime) di Malarby Roberto che ovviamente ringraziamo assieme a Debora Caudurom, le sue le abbiamo postate ieri. Nella foto Claudia Peducci (prima uscita!) in uno scatto proprio di Roberto Malarby! CLICCAclaudia

26 marzo 2017

Abbiamo vinto! Abbiamo vinto! E come disse qualcuno, oggi ha veramente vinto lo sport. Nonostante  la manifestazione non prevedesse  premi, 149 iscritti, 147 arrivati e un’ottantina nella competitiva, ci possiamo senz’altro accontentare. Medaglie,solo medaglie e perlopiù di quelle economiche, non hanno scoraggiato quelli che solitamente vanno a casa con il baule  della macchina pieno. Per la prima volta birilli a tutti gli angoli delle vie toccate, per un totale di 120, ma nonostante tutto questo, qualcuno ha cercato di sbagliare strada, non riuscendoci anche perché aiutato da una ventina di persone sul percorso. Fatta questa precisazione, un primo ringraziamento va  all’Avis e ad Alberto Mazzi presidente dell’Associazione Cataratta  Congenita. Gran parte dei proventi di oggi andrà proprio all’associazione  di  Albertone. Divido con loro tutti l’aspetti positivi della manifestazione. Punto! Entrando in merito della corsa, erano ormai anni che noi del Marathon Bike non portavamo a casa una “doppietta”. Oggi è arrivata  con  MusardoCLICCAMUSARDO DONATOREe la Polacchina,CLICCAPOLACCHINA i due condottieri che negli anni scorsi hanno dato più lavoro al pallottoliere delle vittorie. A proposito di vittorie, oggi non si è vista la Vittoria di Boscarini, è rimasta a casa ….. Eccoci all’esordio di un altro Mazzi di nome Alessio,CLICCADSCN7435che rispettando il nostro regolamento, è entrato a pieno titolo  nella nostra grande famiglia.C'è stato anche altri esordi e soprattutto il ritorno alla gara di Andrea BonariCLICCA,andrea bonari uno dei primissimi iscritti al Marathon Bike.Le prime foto (oltre 450!) di Debora Caoduro nella nostra galleria, le altre di Roberto Malarby saranno postate domani. Tra poco la classifica. A fianco l'albo d'oro aggiornato al 2017 CLICCAalbo d'oro

CLASSIFICA ASSOLUTA generale donatore 1

PERCORSO 2017 (strade toccate)

 

24 marzo 2017 Alcune informazioni per chi domenica mattina correrà da noi a Grosseto:Intanto ricordiamoci che c'è l'ora legare, quindi rimettete l'orologio. Poi come fu per l'anno scorso, il ristoro sara "autogestito" ovvero il bicchiere lo si dovrà prendere da soli!CLICCACorsa del donatore Terza cosa il costo dell'iscrizione è di 3 euro per la gara agonistica e 2 per la camminata. In questo caso non vi sarà difficile presentarvi con i soldi contati. Ultima cosa la corsa di domenica sarà anche valida per la nostra Ultramaratona a tappe. Sotto i volantini e la storia della nostra corsa.Nella foto sopra il nostro "Rocco" con Roberto Bordino che oltre a vincere la nostra prima edizioneCLICCA,albo d'oro 1 vanta anche il record aver corso tutte le manifestazioni sia della " Su e giù per le Mura" che la mitica Canapone.

CLICCACORSA DEL DONATORE 2017

CLICCA PASSEGGIATAPASSEGGIATA 2017

CLICCAvol ultra 1

CLICCALA STORIA DI SU E GIU' PER LE MURA

22 marzo 2017 Sotto i volantini della gara di domenica a Grosseto. Vi ricordo che la prova è anche valida per la nostra (aperta a tutti!) Ultramaratona a Tappe 2017.

CLICCACORSA DEL DONATORE 2017

CLICCA PASSEGGIATAPASSEGGIATA 2017

CLICCAvol ultra 1

CLICCALA STORIA DI SU E GIU' PER LE MURA

19 marzo 2017 Sotto le classifiche della bella gara di Pitigliano, in copertina uno dei protagonisti nel "Lungo": Iacopo Viola.

CLICCAClassifica lungo

CLICCAClassifica corto

 

18 marzo 2017 Una medaglia alla Grosseto Castiglione, e che medaglia! Visto che le cose vanno benino per quanto concerne la nostra corsa di Pasquetta, abbiamo deciso di “aprire” a questo pezzo di metallo in bassorilievo per accontentare un po’ tuttiCLICCA.medaglia uff Quindi dopo un pacco gara superCLICCA,pacco garaMEDAGLIA ecco quest’altra novità, (350 pezzi). Ci sarà anche una  medaglia suppletiva per chi riuscirà ad arrivare a Castiglione dalla parte di Tirli, ma anche  per tutti quelli che per la foga o per altro, riusciranno a sbagliare strada, arrivando al traguardo addirittura dal mare!

12 marzo 2017 Vince la Polacchina al rientro alla corsa di porto Santo Stefano,CLICCAIMG-20170312- Musardo fa secondo,  alla Roma Ostia Boateng fa il personale (1.22.45!) anche se con la maglia di Gianni Natale (autorizzato).IMG-20170 Da  verificare i grandi  risultati, sempre a Roma, di Ricchi Roberto (1.30.45!) e quello di Rossi Roberto (1.32.17). A Siena un po’ di pubblicità fatta a favore della nostra Grosseto Castiglione da Marianelli Danilo di Roccastrada.CLICCAIMG-20170312 Tutto questo è successo questa mattina per i colori  del Marathon Bike. A questo punto si  rimane in attesa della classifica dell’Argentario( percorso straordinario!) che presto dovrebbe arrivare con il corriere espresso (68 partenti).

9 marzo 2017 Noi del Marathon Bike a secco di vittorie, da troppo troppo tempo, che prendiamo per buona la prova di  Rocco Superman Taliani, che è piombato come un falco in piazza del campo vincendo la seconda edizione della gara podistica in maschera che si è svolta a Siena nel giorno di martedì grasso. Sicuramente una corsa originale che ha visto coinvolti molti appassionati che nonostante le avverse condizioni metereologiche si sono divertiti a correre nel centro storico della città del Palio con arrivo nella piazza più famosa del mondo. Allora a Carnevale ogni corsa vale, e noi appunto mettiamo una x sulla casella delle vittorie…Poi se qualcuno deciderà di fare ricorso lo faccia pure!!

CLICCAIMG-20170228-WA0004

5 marzo 2017 La casella degli “Ultra” in casa Marathon Bike, da oggi segna una crocetta in più. E’ quella che ha segnato Alessandro Milone,CLICCAmilo oggi al traguardo già da tempo in tangenziale  con  direzione la 100 chilometri del Passatore di fine Maggio. Oggi infatti il “Milo” assieme al Marziano Taliani (5.27.40) e  Maurizio Agnoletti di Marina (5.16.16) ha concluso come detto la sua prima ultramaratona di 58 chilometri. Il tempo niente male di 5.21.16. Tanta acqua è passata sotto i ponti oggi, ma molta anche sulla testa di quelli che stamattina hanno corso le 5 gare del giro del Trasimeno. Allora ultramaratoneta bagnato ultramaratoneta sonato? No, sarebbe stata la stessa cosa anche se non fosse piovuto, sempre sonati siamo quando si fanno certe distanze. Per quelli che non sanno cosa si prova di sensazionale a correre così tanto, siamo degli autentici matti. Io ho corso due volte il Passatore, fate voi…. Ha fatto bene quindi Fabio Giansanti iscritto di nascosto alla 58 a fermarsi o ritirarsi al traguardo dei 42 (4.20.56). A parte  gli sfottò,oggi eravamo veramente molti a Castiglion del Lago. Anche lì oggi, come in gran parte del centro Italia  davano l’acqua gratis a catinelle… Sotto quelli presenti, nella foto in copertina invece le scarpe adottate dal Minkiele detto Mariano!ATTENZIONE la staffetta del cuore in programma questa mattina, causa maltempo è stata rimandata al 23 aprileCLICCAVolantino_Staffetta

CLICCA10 km

CLICCA21

CLICCA34 1

3 marzo2017 Qui accanto il pacco gara della Grosseto Castiglione, programmata per il giorno di Pasquetta. Speriamo che vada tutto bene, perchè come detto a più riprese ci giochiamo un bel pò di reputazione. Dategli sotto..CLICCApacco gara

26 febbraio 2017 Terre di Siena con vista spiagge, pinete e mare di Maremma. Tutto questo si potrebbe semplificare con nostra GROSSETO-CASTIGLIONE del giorno di pasquetta.Tanta promozione è stata fatta a Siena, sia nella giornata di ieri che in quella di oggi. Tutto questo nonostante le lunghe distanze d’affrontare dai nostri super atleti . Sotto alcune fotografie e risultati ottenuti dai presenti Marathon Bike impegnati nella 50 chilometri, nella 32 e 18.Questa la foto più bella scatta in questi due giorniCLICCA belle questa invece la più bruttaCLICCA23chi Questa la promozione più interessanteCLICCAgal Questa a rischio contravvenzioneCLICCAfabi e , questa foto dei nostri alla partenza della 18CLICCAnostri alla 18 e alla 50CLICCAI nostri

RISULTATI DI OGGI 50CINQUANTA

CLICCADICIOTTO CLICCAcossu-rossi-bellezza

CLICCATRENTADUE

24 febbraio 2017 Festa in tutti sensi in casa Marathon Bike: mentre ieri sera si festeggiava in qualche modo l’annata sportiva appena conclusa, il grande Paolo Lentini concludeva la massacrante Trasgrancanaria di 43 chilometri con il tempo 7 ore 7 minuti e 36 secondi. Giusto il riconoscimento fatto dagli organizzatori delle Canaria a Paolo,  concedendogli attenzioni particolari da una delle  più belle donne della zona.CLICCA IMG09 Ritornando all’assemblea di soci al Kumbacher, dove “Mariogeppetto” ha  data spettacolo , trascorrendo  mezza serata  per ingozzare una specialità di Laila e IrioCLICCAIMG04. Poche foto scattate nell’occasione, quasi tutte sfocate causa birra in eccesso, dove se ne salva solo una che ritrae “Scumby” tirata come non mai. Alla faccia della marciatrice-podista! CLICCAIMG_20170223_223008825

22 febbraio 2017 Duecentosettantuno iscritti al marathon Bike,  solo uno di questi è insostituibile, ma non solo per noi. Tanto di cappello allora per chi ha fatto più gare per i nostri colori, per gli ultramaratoneti, i pluri vincitori,i donatori di sangue, gli sponsor. Tutti quelli che  sono passati e sono al Marathon Bike, hanno contribuito a far diventare grande il nostro sodalizio, ma come dicevo solo uno è indispensabile: RUNNING 42, ovvero Fabio Giansanti. E’ lui la vera forza del nostro gruppo e il suo negozio è diventato piano piano un punto di riferimento per tutto il movimento podistico provinciale. Le multinazionali del settore ben vengano, ci mancherebbe altro, ma Fabio e Fabio impossibile trovare di meglio, guardando tutto quello che ci offreRUNNING 42 quotidianamente. Sotto Fabio con Riccardino Ciregia, le altre foto di Malarby sono scaricabili in formato integrale nella nostra galleria fotografica.

CLICCA Premiazionmi Corri Nella Maremma 2016 036

19 febbraio 2017 Nel giorno della premiazione del Corri Nella Maremma (stamattina sono andato alla Uisp a  fare un po’ di sana polemica, ma non ci sono cascati!) al momento sono arrivati tre risultati degni di cronaca: Moreno Giovannelli (1.56.25) e Susanna Baldini (1.57.47) impegnati nella mezza di Scandicci, entrambi prodotti Marathon Bike al 100%. Il nostro segreto? È scommettere proprio su persone come Susy e Moreno. Persone che quando arrivano da noi vanno piano,  migliorano e poi se non si perdono per strada, arrivano a darci veramente tante soddisfazioni. Una di queste è senza ombra di dubbio Galella Tiziana da Arcidosso, entrata in punta di piedi, e già  vede  all’orizzonte l’albore di Faenza della mitica 100 chilometri del Passatore. A proposito di Passatore come dissi a suo tempo, è già in “tangenziale” pronto per il lancio  nella corsa più bella del mondo, il “Milo”, ovvero Alessandro Milone che oggi a Terni ha corso la maratona finendola dopo 3.48.22. “Sono andato più forte del previsto, ho sbagliato i conti” ci ha detto. Lui, uno dei pochi che oggi è stato premiato per  essere riuscito a correre tutte le prove del corri nella maremma 2016.  La speranza nostra  per il Milo è che non sbagli i conti nella 100 chilometri,   sennò c’è il rischio che si “ingrippi” in qualche località sperduta nella notte fonda del tracciato della Firenze Faenza, come è successo  a chi scrive, due volte su due!

14 febbraio 2017 Ragazzi tutti alla “staffetta del cuore” in programma il 5 marzo prossimo come sempre alla feniglia.  Si ricorda che la manifestazione è nata per fini benefici quindi cerchiamo di non mancare. E’ cambiato regolamento, e se da una parte ovviamente non potremo portare la nostra squadra migliore, dall’altra tutti possono vincere e questa cosa  accontenterà tanti di noi. Abbiamo notato che non è scritto dove verrà fatta beneficenza, non è che tanto tanto gli amici dell’Argentario ci faranno la sorpresa di devolvere l’intero incasso alla tutela del nostro castorino sardo che tanto ci preme? A parte gli scherzi tutti alla Feniglia dove per una volta si vince tutti! VolantinoCLICCAVolantino e regolamentoCLICCARegolamento

 

TRAIL DELL'ARGENTARIO CLASSIFICAgenerale trail argentario

12 febbraio 2017Qual è la notizia più interessante di questa giornata divisa tra i  trail di Montalcino e quello dell’Argentario per quanto concerne i  nostri podisti? Fanteria Raffaello con la maglia del Marathon Bike, non fa notizia  essendo dei nostri “moralmente” già da qualche tempo. Si potrebbe parlare dell’esordio all’Argentario di Guidi Enzo (il gommista Marathon Bike, essendo  pure sponsor!) o quello di Cossu Davide a Montalcino.  Ma per loro ci sarà  spazio prossimamente, quindi sorvoliamo. Allora occhi puntati sulla  scelta abbastanza discutibile ma simpatica ,fatta dal nostro amico “Gionguein” nella foto in copertina.  Costui costretto  a scegliere di qua o di là ( doveva scegliere una sola squadra), per non far torto a nessuno ha scelto la libertà. Che bella la libertà. Viva la libertà. Ovviamente si spera che un giorno  torni  all’ovile ovvero alla sua casa madre. Sotto la classifica dei nostri a Montalcino, con tanto di foto di gruppo, dove si evince chiaramente che manca  almeno uno, anche se rimpiazzato degnamente da Stefano Cerbioni.IMG-20170212 All’Argentario? Solo una foto che ritrae  Marianelli  da Roccastrada che non è poco cosa!-WA0028

CLICCA12 FEBBRAIO

10 febbraio 2017Proprio in questi giorni è stata rimessa in piedi la seconda edizione della Ultramaratona a Tappe, che anno scorso vide l’affermazione di quel simpaticone di Elvio Civilini e la nostra “Romana” Angelica Monestiroli. Invariato il regolamento che premia i più presenti alle nostre gare dove con una sorta di andicap vengono  rilevati i tempi in base all’età. Novità invece per quanto concerne le gare inserite (per ovvie ragioni non è stata messa la GROSSETO-CASTIGLIONE). Entrano quattro gare ovviamente organizzate in qualche moto dal nostro gruppo Se da una parte esce “MassaCorre” entrano  invece la “Corsa del Donatore di sangue”, “Stramagliano” “Corri per la Vita” di Castiglione della Pescaia e la strana ma affascinante Sticciano Saliscendi Run. Questa gara prevede l’arrampicata su strada asfaltata (comunale assenza di transito di macchine quasi nullo) da Sticciano Scalo a Sticciano Alto. Dovè la grande novita? Fatti i 3 chilometri e mezzo della bellissima salita, si fa il giro del paese  (tanti grossetani non ci hanno mai messo piede ed è un peccato!) e si torna indietro. Si signori miei,  si torna indietro di corsa per la stessa strada, cercando di non andare a finire nel fosso! Largo quindi agli scalatori e ai discesisti! Sotto il regolamento, la classifica di anno, e il nuovo volantino.

20 maggio regolamento 2017

classifica femminile def1

classifica maschile def1

vol ultra

8 febbraio 2017 Per una serie di sfortunate coincidenze e/o spostamenti di gare, la ormai tradizionale StramaglianoCLICCASTRAMAmagliano ha rischiato, ma solo per un attimo, di saltare. Le date fisse, tipo il Primo di maggio a Magliano in Toscana, comportano sempre dei rischi, come la nostra GROSSETO-CASTIGLIONE, del giorno di pasquetta che nostro malgrado, ha fatto posticipare la Mezza di Orbetello di una settimana, ovvero al 30 aprile, con la conseguenza  che a fine aprile avremo in maremma e perlopiù a pochissimi chilometri, la mezza di Orbetello (30 aprile) e la “Stramagliano” di 7 chilometri il giorno dopo, ovvero il 1° di maggio. Non è il massimo della collaborazione, ma ormai  cercare un colpevole conta poco, chi ne trarrà beneficio anche, una cosa è certa però, la corsa di Magliano non poteva di certo morire. Una cosa analoga, forse addirittura peggio, successe un paio di anni fa con la Marcia Verde di Roccastrada. Anche lì rischiammo (noi del Corri Nella Maremma!) di farla morire. Anche lì, come faremo per la  corsa di Magliano, andammo a fare quello che ci riesce meglio, ovvero la promozione dell’Atletica Leggera, anzi del podismo, perché noi di atleti leggeri in giro li vediamo pochini pochini, di ciccia invece tanta! Sotto l'articolo del tirreno datata 8 giugno 2012, che riporta la vittoria del nostro Tronconi. Allora si chiamava "Corri Magliano"CLICCA Tronconi a Magliano

6 febbraio 2017 Ecco di seguito i risultati dei  nostri impegnati ieri, dove spicca il grande tempo ottenuto da Catia Gonnelli,(nella foto) che alla mezza maratona di Torre Del Lago Puccini, ,è riuscita a scendere finalmente sotto il “muro” dell’ora e quaranta, fermando il crono dopo 1h39’50. Sempre nel paese del grande compositore, anche il “camaleonte” Boateng all’anagrafe Luigi Cheli, si è migliorato fermando il crono in 1h22’58: Regolare a tutti gli effetti il tempo ottenuto da Boa  (  verrà riportato senza indugio nella  sua scheda personale!) anche se in questo caso ha “cambiato pelle”. Eccolo  qui formato palestra di Gianni NataleiCLICCAIMG-20170. Lo sapete chi ha vinto la gara in questione sbaragliando tutti? Boscarini. Se c’era qualche dubbio che fosse il più forte di tutti in Toscana, è stato fugato ieri vincendo tra gli oltre 700 al via con un tempo decisamente buono viste le condizioni nelle quali si è corso: 1h09’11.Riferiamo il tutto riguardo lo “squaletto” solo  perché  noi del marathon Bike, deteniamo oltre il 66 % della  sua famiglia…. (polacchina e figlia!). Cambiando paese, a Poggibonsi si sono visti alla partenza il “Panco” e il Monsignore, mentre alle “due perle” di Santa Margherita Ligure, benissimo è andata Cristina Betti con il suo 1’54’58”. Rocco Taliani Massimiliano, ha timbrato il cartellino ad Arezzo, ma solo quello, senza doppi sensi!...

 

Iscriviti alle gare del circuito corri nella maremma


Il calendario delle corse podistiche nel senese

TEMPI DI PASSAGGIO MARATONA- MEZZAMARATONA

CALCOLA LA TUA VELOCITA' 

Inserisci il tempo e la lunghezza del percorso. Poi, 'CALCOLA' per conoscere la velocità espressa in Minuti/KM e i KM/h.

Ore:  
Minuti:
Secondi:
Metri: 
Minuti/KM:
      KM/h:

by Carlo Romagnano

Copyright 2015 © Team Marathon Bike - All Rights Reserved

Associazione Sportiva Dilettantistica Team Marathon Bike

P.IVA: 92055000530

Statistiche gratis cookie policy