background
VARIE

CICLISMO PODISMO

PODISMO

23 Marzo Nel 2016 l’avvento deciso di Roberto Malarby, che cambierà in meglio, non solo il movimento Marathon Bike, ma tutto in generale. Fu alla tapasciata romana che  immortalò forse la fotto più bella.cliccatyyrtrt Ancora grazie a Roberto se oggi con i suoi scatti, il tempo sembra essersi fermato. Nel sito "Belgrado" ovvero Danilo Marianelli dà Roccastrada . Postate 1625 foto!clicca https://photos.app.goo.gl/WkrR9oSRw9

21 Marzo Millecentoundici (1111) le foto postate relative alla stagione 2014.clicca  https://photos.app.goo.gl/Q

21 Marzo Un anno quello del 2015 molto interessante. Intanto mi domando,si può scherzare in un momento così delicato? Forse! Si posta volentieri una foto simbolo di quell’anno. Sabrina Cherubini e Maria Laila Gorrieri unite più che mai..cliccaDSCN2166

Ecco come eravamo nel 2015cliccahttps://photos.app.g

20 Marzo Stiamo ricostruendo piano piano tutti  gli scatti più importanti della nostra fornitissima galleria fotografica. Oggi tocca all’anno 2013. Tutte le rassegna fotografiche, anno per anno, saranno custodite e consultabili nella casella fotografica di questo sito.clicca https://photos.app.goo.gl/

19 Marzo Eccoci all’anno 2012 con l’entrata in scena del fotografo del mago Malarby. Un suo scatto dei tanti alla “Su e giu' per le mura’”, che in questo periodo però ha un valore particolare. Ritrae da sinistra verso destra Rosaria Olivieri, Laura Bonari e soprattutto Alessia Bonari.clicca LORO Infatti un post di Alessia, fatto dall’ospedale di Milano dove svolge il servizio di infermiera specializzata, con l'intento di sensibilizzare l’opinione pubblica, è diventato talmente virale in rete, che è stata intervistata da “Porta a Porta”  e la sua foto è diventata uno dei simboli di questa drammatica situazione e di conseguenza immortalata su tutti i quotidiani nazionali. La foto ha fatto ha fatto ill giro del mondo.clicca5103115_1708_ Orgogliosi di lei (  mamma e babbo nostri atleti!cliccaalewef) e a lei,  a Sabrina Cherubini, alla moglie di Luciano Lo Tufo  e di tutti quelli impegnati in prima linea in questa guerra dove tutti perderemo qualcosa, va un grazie di cuore senza indugio. Non sono frasi di  circostanza  credetemi. Vedendo il video mi sono emozionato davvero, voi perché conosco i genitori da sempre, specie il padre, vuoi perché me la ricordo piccola assieme ai fratelli. cliccahttps://www.youtube Sotto le foto (oltre 400!) di come eravamo ne lclicca 2012 ttps://photos.app.goo

19 Marzo È di Sticciano e fa l’ispettore di polizia il “più” donatore di sangue di tutti  gli iscritti al Marathon Bike. Paolo Bischericlicca_ROB9836, 60 donazioni, l’ha spuntata sul triatleta “reperibile” all’anagrafe Riccardo Mililotti che di “buchi” ne ha contati uno in meno, ovvero 59. Al terzo posto, dopo aver contato attentamente le sue donazioni, ha sancito questo singolare podio, Matteo Fares con le sue 57 donazioni, contro l’ex Abusivo Andrea Tanganelli con 55. Tra le donne Marinela Chis detta “PippiGambelunghe” di fori nel braccio ne ha contati 8 nel sinistro e 13 nel destro per un totale di 21. Tutto in  pochissimo tempo, in proiezione meglio di tutti. Al secondo posto lo “Stinco d’oro” di Vetulonia Sonia Bellezza con 9 centri. Al terzo “Carolina l’Argentina” di cognome Polvani con 7. Che dire? 200 euro di buoni da consumare da Fabio Giansanti, quando tutto ritornerà “quasi” come prima. cliccaDONATORI

16 Marzo Dopo le pubblicazioni delle foto  Team Marathon Bike relative aglii anni 2007-2008, oggi è la volta di “Come eravamo” nel 2009.cliccahttps://photos.app.goo.gl/a1

15 Marzo In questa situazione storica-drammatica che sta interessando tutto il mondo, dopo un po’ di tempo torniamo a scrivere qualcosa sul nostro sito. Con un futuro incerto, ci rimane altro che guardare indietro e pubblicare alcune foto targate Team Marathon Bike scattate agli albori del nostro sodalizio nato nel 2005. La prima foto in  nostro possesso , fu scattata a Bagno di Gavorrano alla nostra prima apparizione nel ciclismo asnno 2006 .cliccasquadra Poi il podismo, con i primi iscritti del calibro di Mongili e Guerrini che per chi non lo sapesse capaci di correre la maratona il primo in 2.29 e il secondo in 2.31.cliccamongili andando avanti ci fu l'avvento delle donne, con a capo Alessandra Perosi, poi Silvia Sacchini e Barbara Segreto in ordine di tesseramento.cliccaP1010352 Ci fu anche il momento della scelta della maglia che dopo quella bianca e celeste  si passò a quella arancio.clicca maglie C'erano dei bonus per chi aveva più figli e i nostri Gasparini e Catalano fecero a gara...clicca.famigl Sotto foto significative degli anni 2007-2008 Allora non c'era mago malarby, peccato! Prossimamente le foto relative all'anni 2009-2010 dove entrarono prepotentemente alla ribalta Fabio Giansanti, Paolo Giannini, Loriano Landi. Dai ragazzi pensiamo positivo, ma solo..clicca.https://photos.app.goo.gl/

7 Marzo Anticipando la decisione della Prefettura di Grosseto, il Marathon Bike sospende le proprie corse in programma nel mese di Marzo o comunque sino a passata emergenza nazionale.

FOTOTRITTICO REGOLAMENTO AGGIORNATO fotocorseinmaremma.com

classifica a puntiCLASSIFICA

TRITTICO REGOLAMENTO AGGIORNATOTRITTICO

26 febbraio Primo Gianmarco Agostini,clicca_ROB9265 secondo Diego Giuntoli, mentre la volata del gruppo l’ha vinta il “Fotomodello” Bacci Francesco, su Mirco Balducci. In uno scenario surreale, si è svolta questo pomeriggio la prima prova del 14° Trittico Tommasini. Surreale perché il vento è stato davvero protagonista, in tutto e per tutto, anzi di più. Una corsa facile facile, diventata tremenda, durissima, micidiale, e come accade in queste situazioni vince sempre il più forte. Un vento che ha messo in difficoltà, non solo i 69 partenti, ma un po’ tutti, a partire alle persone ai bivi, a quelle in moto e quelle che hanno dovuto allestire il traguardo. Gara pericolosa?  Certamente che sì… non è stata una passeggiata di salute, ma poi alla fine,  visto il bollettino dei feriti fermo alla casella zero, ho tirato un sospiro di sollievo. Meno male che è stato ridotto il tracciato sin  da qualche giorno, sennò sarebbe stato un vero disastro. U giro in meno di quelli programmati è stato una manna dal cielo. Il “Killer”? il più forte, ma Giuntoli sta ritornando quello conosciuto prima dell’incidente, ha retto bene sino agli ultimi metri. Sotto le classifiche.  

cliccaTrittico Tommasini 1 assoluto

cliccaTrittico Tommasini categorie

5 febbraio Navigando a vista  si rende pubblico il 14° Trittico d’oro Tommasini in programma nei giorni di Mercoledì, ovvero il 26 febbraio ,l’11 e il 25 marzo. Due prove più lunghe (la prima e la terza) e una che resta invariata, quella con l’arrivo a Buriano. Premi per tutte le tappe e alla fine verranno premiati i migliori di categoria e  come tradizione il vincitore del Buttero

clicca trittico ALBO D'ORO Tutti i vincitori

 

26 aprile 2018 Mai nessuno come lui. Ora non esageriamo, ma noi maremmani ci teniamo stretto il nostro "Mago" Malarby. E' ormai consolidato che con i suoi scatti è un valore aggiunto per una manifestazione sportiva. Peccato averlo "scoperto" solo ora. Detto questo Roberto ha aperto un sito fotocorseinmaremma.com dove troveremo davvero di tutto, forse un giorno anche il palio dei Muli di Vetulonia! Il suo sito da ora in poi sarà pretente e raggiungibile mediante un linK su questa colonna!!

Malarby visto da vicino!cliccaROBERTO MALARBY

 

 

25 Marzo Si l’ammetto, ho tempo da buttare via, ma in questi periodi siamo tutti nella stessa barca... Scatti bellissimi quelli relativi alla stagione 2018. Con un po’ di pazienza ho fatto la solita cartella. Tornando indietro nel tempo, precisamente nella stagione del 2013, ho saltato questa foto, che ritrae una splendida Daniela Mucciarelli. È senz’altro  uno degli scatti più belli della nostra collezione e sicuramente il più attuale.  Una soffiata di naso o di sudore poco opportuno, lasciata da un incauto podista che cercava di guadagnare posizioni.clicca mucccia Bufala? Forse!  Oggi  comunque sarebbe un dramma! Nell’anno in questione invece, una foto su tutte quella scattata da Malarby, a Polvani Carolina l’Argentina, immersa nei suoi pensieri. Chissà cosa stesse pensando, chissà.clicca591-636-Grosseto Sotto le foto relative all'anno in questione.

clicca https://photos.app.goo.gl/3Eqj1Pmx9xQZ28Db7

21 Marzo Ritorneremo a riproporre la tanto sentita “Rincorsa di san Lorenzo”? Lo spero tanto. La staffetta in voga a Grosseto negli anni 90 sino all’edizione del 2002,poi saltò tutto. Era nata nel 1992 con l’intento di rievocare le feste  del popolo che si tenevano nella piccola Grosseto del 700/800, quando la città era racchiusa nei bastioni Medicei, circondata dalle paludi malsane.cliccaorigin Sotto le foto e documentazione che siamoriusciti a trovare, anche grazie a Azelio Fani e Gianni Natale.  Si noterà senza dubbio un piccolo Stefano La Rosa, Vittorio Mongili, Gianni Natale, Azelio Fani, Roberto Bordino, Sergio Mori, Carlo Bragaglia Aurelio De Maio e  altri che ancora sono in attivitàcliccaFOTO

cliccaTesseramento Pace

cliccaArticolo 1992

cliccaLocandina

cliccaalbo d'oro Rincorsa di San Lorenzo

cliccabozza costume rincorsa pace

18 Marzo Andiamo avanti guardando come da qualche giorno indietro. Nel 2011 prende sempre più corpo la figura di Fabio Giansanti.cliccaP1090437 Poche parole, pochi capelli, ma diventato giorno dopo giorno essenziale per il nostro gruppo. Perfetto? No! Ma ci siamo vicini. Come eravamo nel 20111. clicca.https://photos.app

1° Marzo Doveva essere una giornata da non dimenticare facilmente per quelli che si sarebbero poi presentati alla “Cronoscalata del Peruzzo” e così è stato.cliccatempi Ovviamente il tempo ci ha dato una mano, facendo diventare la salita più dura d’Europa ancora più impegnativa, ma nello stesso tempo più suggestiva . Infatti l'ascesa terribile che si trova ai piedi di  Sassofortino di km 5,100 (Termine centro del paese!) è stata oggetto di pioggia e fitta nebbia, che come si diceva ha dato i connotati davvero unici e forse irripetibili alla prova. Qui accanto Zannerini Stefano e Goracci Fabio prima della partenza.cliccaIMG_2020030 Qui lo stampato dei presenti di oggi con la presenza di Gamberi Cristina (non si ha notizia di donne che abbiano mai fatto una prova simile!) con in rosso la scalata di anno di Fabio Fischiclicca2020 Qui impegnato nella provacliccaDSC_029 oggi abbiamo "acceso e illuminato" senza mezzi termini, la mitica e suggestiva"SCALATA DEL PERUZZO".

29 febbraio Salita più dura d’Europa? Ce l’abbiamo noi, ce l’abbiamo noi nel nostro stupendo territorio!La famosissima salita del ”Peruzzo” che dalla provinciale 19 porta a Sassofortino, per un totale di 5,100 km, domani sarà scalata da qualche atleta Marathon Bike con tanto di rilevamento cronometrico.cliccaGRAFICO UFF Anno scorso proprio durante la nostra gara relativa alla Cronoscalata del Peruzzo,cliccaIMG_201 aperta ai soli ciclisti e Mtb, il nostro amico Fabio Fiaschi si cimentò, nell’ascesa-impresa.cliccaDSC_029 Si parte proprio dalla S.P 19 di Montemassi, con arrivo nel centro del paese di sassofortino. Il  tempo fatto registrare dal buon  Fabio fu di 34’17 (ufficiale!). Ritrovo gradinate di Grosseto alle ore 9.15, partenza prova ore 10.00. Trasferimento alla partenza autogestito. Ci potrebbe essere un altro Fabio importante, se nel frattempo gli viene omologata la mascherina, sennò rimarrà a casa…cliccaIMG_20200227_171459. Tutti verranno premiati con le stupende medaglie avanzate della Grosseto-Castiglione.Di solito non si usa mai dare roba avanzata perlopiù con tanto di data di un paio di anni orsono, ma noi si sa, non siamo uguali agli altri in tutti i sensi...cliccamedaglia

 

ATTENZIONE! Vuoi essere informato sulle nostre corse (Volantini, Classifiche, Foto, annullamenti ecc. ecc.) tramite il servizio WhatsApp? Aggiungi alla tua lista il numero il  cell 3200808087. Attenzione solo i numeri salvati in rubrica e con il prefisso +39 sono abilitati al servizio). Fatto ciò inviaci un messaggio con scritto NEWS ON.

 

29 Marzo Con le foto relative all’anno  2019  abbiamo di fatto ricostruito tutta la storia del Marathon Bike attraverso fotografie che rendono perfettamente l’idea di quello che abbiamo combinato in questi 15 anni di attività. Come detto, tutti gli scatti andranno a ripristinare il nostro archivio fotografico da dove si potranno scaricare in futuro le proprie foto, ora e per sempre.  Qui accanto  il super “Albertone” Mazzi.cliccaIMG_201912 Sotto il nostro 2019.

clicca https://photos.app.

21 Marzo Speriamo di uscire presto da questo incubo, dopodiché il Marathon Bike garantirà solo lo svolgimento della Staffetta di Canapone, magari in autunno. Scordiamoci al più presto questi tipi di situazioni, belle, ma ci vorranno anni prima di rivederle.cliccaP1310213 E ovviamente speriamo che non ci siano in futuro, situazioni tali da doverci ingabbiare di nuovo.cliccaDSCN1471. Sotto le foto dei nostri nel 2017.clicca https://photos.app.goo.gl

17 Marzo Eccoci con  alcuni scatti relativi all’anno 2010. Se la memoria non mi inganna, dieci anni orsono entrarono a far parte della nostra famiglia, Paolo Giannini,cliccaPaolo Giannini che poi sarebbe diventato il nostro Monsignore, e Marinela Chis,cliccaP1060632 che a forza di spintoni diventava negli anni Pippi Gambelunghe. Intanto oggi per muovere un po' di acque tra i donatori di sangue, il Marathon Bike ha deciso di dare un contributo di 200 euro a sei tra uomini e donne del nostro gruppo. Domani l'elenco a cui andranno dei buoni di acquisto materiale da Running 42 di via Sauro 106. Sotto le foto targate 2010clicca https://photos.app.goo.gl/iF9ZnsNKR1v5DVUW7

23 febbraio Tanti  i risultati conseguiti dai nostri in giro per l’Italia che ci vorrebbe molto più spazio di quello che gli viene dato per segnalarli. Sicuramente quello  più eclatante è il tempo con vittoria di categoria, ottenuto da Micaela Brusa alla “ Verdi Marathon” con  3h13’11”.  Secondo tempo assoluto di sempre in provincia di Grosseto, dietro solo a quello ottenuto dalla nostra “Polacchina” che nel 2018 a Roma fece 3h07’43”. http://cloud.grosseto lMichelina compie l’impresa saltando di fatto, Marica di Benedetto (3h18’21”) e Paolo Bindi (3h16’58”).BRUSA REER Sempre a Salsomaggiore Terme,  bene il “Maestro” all’anagrafe Ricchi Roberto e “Chip” Rossi Roberto che hanno migliorato decisamente i  personali sulla distanza, tornando a casa con in saccoccia i tempi rispettivamente di 3h20 e 3h21 (tempi da verificare!). Albertone Mazzi si è limitato a dare spettacolo nella mezza maratona con il tempo di 2h14.IMG-20200220-WA0004   Aspettando che la “Polacchina” torni in pista, dà ancora in meglio di se, Cristina Gamberi, che torna a Ribolla con un altro podio importante: Seconda assoluta, nella 18 chilometri della Monteriggioni Siena.Lei super patrimonio Marathon Bike!  Sempre  sulla stessa distanza il”Drago” di nome Bruno vince la categoria con il tempo di 1h18. Presenti anche Fabio Malpassi (1h57’57”) Massimo Cappelli (2h00’38”)   Daniele Tanganelli (1h27’07”), Moreno Giovannelli ( 1h36’51”, 3° di categoria) e Susanna Baldini (1h45’01”) . Nell distanza principe di Terre di Siena, quella di 50 chilometri da San Gimignano a Siena, Elena Rossi (6h06”)IMG-20200223 e Lo Tufo Luciano alla sua 40^  apparizione tra maratone e ultra tempo (7h29”). Alla sua prima mezza maratona Claudio Bellumori che a Napoli ha fatto fermare il crono dopo 2h06”,_ROB9691 mentre Gennaro "Rino Pennino sempre sotto il Vesuvio ha chiuso in 1h34’33”. In 3 dei nostri si sono presentati a Carrara, in 2 hanno fatto la maratona, UltraVale Spano (3h44’18”)  il Milo Alessandro (3h37’33”) mentre Massimo Moretti la mezza  (2h07’50”) Qui accanto con il super Ultra Guido Petrucci.IMG-20200223-WA0007 Ultimo paese toccato da atleti Marathon Bike è Tarquinia. Mirco Falconi e Paolo GianninIMG-20200223-WA0001 primi di categoria,Angelica Monestiroli forse si, Danilo "Belgrado" Marianelli, mentre di sicuro no! Ma Pippi Gambelunghe ovvero Marinela Chis che fine ha fatto? A luglio la sua maratona più


https://photos.app.goo.gl/gxsoNHFMK9hT7WR17

CLASSIFICA    

TEMPI DI PASSAGGIO MARATONA- MEZZAMARATONA

CALCOLA LA TUA VELOCITA'

Inserisci il tempo e la lunghezza del percorso. Poi, 'CALCOLA' per conoscere la velocità espressa in Minuti/KM e i KM/h.

Ore:
Minuti:
Secondi:
Metri: 
Minuti/KM:
      KM/h:

by Carlo Romagnano

Statistiche gratis
cookie policy